ULTIME NEWS
Home > Mondiali di Calcio Brasile 2014 > Mondiali 2014, Neymar risponde alle critiche dei tifosi brasiliani
Mondiali 2014, Neymar risponde alle critiche dei tifosi brasiliani

Mondiali 2014, Neymar risponde alle critiche dei tifosi brasiliani

Il Brasile sarà protagonista della prima gara del mondiale, giovedì prossimo contro la Croazia. La squadra di Scolari, che a in Neymar il suo punto di riferimento, viene da nove vittorie di fila, ottenute tutte in partite amichevoli, ed ha subito un solo goal in questo filotto di risultati positivi, segno che anche la difesa, vero tallone d’Achille storico delle nazionali verde oro, vive un ottimo momento di forma.

Nonostante ciò, la vittoria di misura con la Serbia nell’ultima gara amichevole prima del mondiale è stata accompagnata da forti critiche da tifosi e stampa locale che non hanno perdonato la scarsa vena mostrata da Neymar che nelle due partite precedenti aveva segnato prima tre goal al Sud Africa e poi un goal al Panama.

I fischi durante la partita con la Serbia, giocata al Morumbi, lo stadio del San Paolo, sono legati anche a divisione interne alla tifoseria che fischia i giocatori che giocano o sono cresciuti, come Neymar, in altre squadre.

Il giocatore del Barcellona ha risposto, in modo fermo, alle critiche evidenziando come la squadra necessiti dell’appoggio di tutta la tifoseria a prescindere dalle divisioni interne. Neymar ha rivolto un appello ai propri tifosi affinché queste divisioni e questi pregiudizi vengano messi da parte.

Ecco quanto dichiarato da Neymar: “Non capisco chi ha fischiato. I tifosi brasiliani hanno dei pregiudizi nei confronti di chi gioca in altre squadre. La rivalità esiste ma io ora ho la maglia del Brasile così come tutti i miei compagni”

La tifoseria, in particolare, ha fischiato la squadra durante il match con la Serbia e in molti non sono convinti del sistema di gioco messo in piedi da Scolari, che con il Brasile un mondiale lo ha già vinto nel 2002. A non andare giù a molti brasiliani, oltre al gioco, sono anche alcune scelte del commissario tecnico


Loading...

About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*