ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Mondiali 2014: Italia con allarme in difesa
Mondiali 2014: Italia con allarme in difesa

Mondiali 2014: Italia con allarme in difesa

I Mondiali come si vincono? Semplice, basta non perdere le partite e vincerle tutte. Facile a dirsi. Il reparto che ha la maggiore responsabilità in tutte le partite è sicuramente la difesa.

Gli Azzurri di Cesare Prandelli hanno incassato ben 27 gol in 17 partite, in dodici mesi tra Confederations Cup, qualificazioni e amichevoli. A lanciare l’allarme in questi giorni è stato anche Giorgio Chiellini, che ha manifestato la necessità di trovare un maggior equilibrio e compattezza in difesa, che troppo spesso concede ampi spazi di manovra agli avversari.

La Nazionale italiana è da sempre considerata una delle rappresentative con la miglior difesa del mondo, ma negli ultimi anni questo reparto ha iniziato a scricchiolare. Molti addetti ai lavori in questi giorni si stanno domandando quale sia il miglior attacco da schierare. Sono stati promossi sulla rete tanti sondaggi, per i quali si doveva esprimere la propria preferenza su quale coppia offensiva mettere in campo.

L’ipotesi più gettonata è stata la coppia Immobile-Balotelli, ma il ct azzurro non sembra sia molto convinto di seguire questo suggerimento. Si è parlato molto del reparto offensivo, ma ci si è dimenticati della difesa, che a distanza di 365 giorni da oggi, ha concesso troppo a tutti gli avversari che ha incontrato. Non serve citare troppi numeri, statistiche o andare indietro nel tempo per ricordare singoli episodi.

Prandelli deve conferire alla difesa un’identità migliore e più convinta rispetto a quella attuale. Restano tre giorni prima del debutto ufficiale dell’Italia contro l’Inghilterra. Prandelli ha ancora tempo per sistemare gli ultimi dettagli.


Loading...

About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*