ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Formula 1: per Briatore la Ferrari non recupera
Formula 1: per Briatore la Ferrari non recupera

Formula 1: per Briatore la Ferrari non recupera

L’ex team manager della Renault Flavio Briatore non ha speso parole positive nei confronti della Ferrari e di tutta la Formula 1.

A sottolineare questo periodo difficilissimo della Ferrari è l’ex team manager Flavio Briatore che si è lasciato andare alla stampa a parole poco carine nei confronti della scuderia di Maranello. Secondo Briatore la Ferrari ormai si trova in una vera e propria crisi profonda dove non ha nessuna possibilità di poter recupare.

Il primo problema per la Ferrari secondo Briatore è proprio la location Maranello che secondo il team manager non è assolutamente all’avanguardia tecnologica. Briatore afferma che la Ferrari è in un momento di profondissima crisi a cui è difficile venirne fuori.

La soluzione per Briatore è quella di fare una notevole ristrutturazione di tutto il team ma ci tiene a precisare che non si tratta di uomini sbagliati ma semplicemente di organizzazione perché tutti sanno chi sono i migliori ma il problema è che i migliori non vengono a lavorare in Italia.

Flavio Briatore ha parole negative da spendere anche per la Formula 1 in generale definendola cambiata in senso negativo visto che ci sono macchine che non fanno più rumore, i piloti la domenica devono conservare benzina e quando sorpassano non sono veri sorpassi.

Secondo Briatore aprendosi l’alettone di dietro tutti possono sorpassare tutti non valorizzando per niente la bravura del pilota che ormai sorpassa solo quando l’avversario ha le gomme in crisi. Briatore definisce i piloti ragionieri e non più gladiatori come una volta visto che ora i piloti devono pensare più a fare i loro conti in macchina che a vincere le gare.

Al termine dell’intervista Briatore dichiara di non avere nessuna notizia riguardo Schumacher e questo gli fa dedurre che non ci sia nessuna buona notizia da registrare.


Loading...

About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*