ULTIME NEWS
Home > Mondiali di Calcio Brasile 2014 > Mondiali 2014, Olanda super: Robben, non è rivincita
Mondiali 2014, Olanda super: Robben, non è rivincita

Mondiali 2014, Olanda super: Robben, non è rivincita

Louis Van Gaal, commissario tecnico della nazionale olandese, non è un elemento facile al sorriso, ma in questa occasione proprio non può non esprimere la sua contentezza, e insieme a lui anche l’attaccante Robben: infatti la sua Olanda ha umiliato per la bellezza di 5 a 1 la Spagna e lui ci ha tenuto ad evidenziare subito che le reti sono giunte nel modo in cui se li attendeva.

Egli ha detto che si aspettava certi schemi, certo, però, solo che non credeva che ne avremmo segnati così tanti: si aspettava una vittoria da parte dei suoi, ma non con questo risultato, un 5 a 1 storico che offre una bella prospetiva per questo Mondiali 2014 di Brasile.

Il commissario tecnico ha aggiunto che tutti i risultati ottenuto sono dipesi dalla loro strategia di gioco, dalla volontà e dalla dedizione dei suoi giocatori: inoltre, a suo dire è stato altresì fischiato un rigore contro di loro che non crede che ci fosse.

Comunque, ha ammesso che davanti ha proprio un bel trio, composto da Sneijder, Van Persie e Robben, e se altresì in partita correranno dei rischi avranno poi sempre questo tridende pronto ad intervenire mettendo le cose a posto.

Arjen Robben ha poi ringraziato l’allenatore per gli elogi e ha evidenziato di essere davvero felice: eppure, secondo il suo parere, non si deve parlare di rivincita dei Mondiali 2010 di Sud Africa.

Infatti, c’è bisogno di essere realisti, dal momento che questa non è una vendetta: quella di Johannesburg era una sfida che metteva in palio il titolo di campioni del mondo, mentre questo era un semplice match di un girone. Comunque, è orgoglioso di ciò che hanno fatto


About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*