ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Allarme caldo: la disidratazione provoca allucinazioni in campo
Allarme caldo: la disidratazione provoca allucinazioni in campo

Allarme caldo: la disidratazione provoca allucinazioni in campo

Allarme caldo lanciato dal Professor Castellacci. La prossima sfida degli azzurri si giocherà alle ore 13.00 locali ed il Professor Castellacci è molto preoccupato per il pericolo disidratazione dei giocatori.

Claudio Marchisio ha dichiarato che durante la partita contro l’Inghilterra sembrava di avere le allucinazioni, a causa del grande caldo. L’autore della prima rete non è stato l’unico ad avvertire questi disagi, poiché anche altri giocatori hanno avvertito le stesse sensazioni.

Pietro Trabucchi, docente dell’Università di Verona, non esclude affatto che durante il match i giocatori possano essere vittime di allucinazioni. Gli sforzi intensi in condizioni climatiche così difficili causano questo tipo di reazioni, perché il cervello va in carenza metabolica e non è in grado di gestire la percezione visiva. Nella prossima partita saranno fondamentali i time out.

Contro gli inglesi non sono stati impiegati, perché come da regolamento la decisione viene presa circa 90 minuti prima dell’inizio della partita, per verificare se è stata superata la soglia critica di 32 gradi stabilita dalla Fifa.

A Manaus si è giocato alle 18.00 e la temperatura era di 27 gradi, con tasso di umidità compreso tra il 50% e l’85%. Il professor Enrico Castellacci spera che gli arbitri che dirigeranno la partita contro il Costa Rica prendano in seria considerazione l’impiego del time out, poiché le previsioni stimano una temperatura non inferiore ai 30 gradi.

Il medico della Nazionale ha stimato che in determinate condizioni climatiche, ogni giocatore perde dai 2 ai 4 litri di sudore in tutta la partita.


Loading...

About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*