ULTIME NEWS
Home > Mondiali di Calcio Brasile 2014 > Mondiali 2014 di Brasile, Akinfeev rovina Capello
Mondiali 2014 di Brasile, Akinfeev rovina Capello

Mondiali 2014 di Brasile, Akinfeev rovina Capello

La Russia si è scontrata contro il muro della Corea del Sud, che stava per distruggerla con un gol segnato a fortuna: la Russia, però è riuscita a reagire, senza comunque incantare per gioco espresso.

Si ricorda che nell partita degli scorsi giorni la Corea è passata in vantaggio grazie al clamoroso errore di Akinfeev sul tiro del capitano Lee, mentre viene salvata dall’immortale bomber russo Kerzhakov. Il suo guizzo sistema il viso sfregiato della nazionale russa.

Molti comunque dubitano sulle scelte iniziali di Capello: infatti si è trattata di una Russia che tradisce le attese, essendo lenta, farraginosa e impresentabile. Rimangono quindi delle perplessità su una squadra che si vantava tanto ma che non pare avere le carte in regola per fare molta strada ai Mondiali 2014 di Brasile.

E il peggiore in campo è stato senza dubbio il succitato Akinfeev, portiere impresentabile della nazionale russa che a causa di una papera ha fatto segnare Lee: puoi riuscire ad immaginarlo, anche se non hai visto la partita, un Lee impacciato che tenta un tiro senza sperarci nemmeno, mentre il portiere Akinfeev non riesce nemmeno a bloccarlo, un tiro centralissimo e lentissimo tirato con un piede sudcoreano.

La Corea del Sud ha tentato quindi l’impresa alla prima giornata del girone H, per poi essere riportata alla realtà quando Kerzhakov mette in parità la situazione: comunque, ai coreani il merito di aver proposto senza dubbio una manovra decisamente più sciolta e ficcante degli avversari.

Akinfeev, comunque, è stato l’errore più clamoroso di Capello: lo ha rovinato. Non ha mai trattenuto un pallone né effettuato un intervento pulito. La sua papera arriva forse troppo tardi dalle previsioni, ed era scontata come il tasso di umidità al 90% che c’era allo stadio.


Loading...

About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*