ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Allenamenti aperti al pubblico per la Nazionale di Prandelli
Allenamenti aperti al pubblico per la Nazionale di Prandelli

Allenamenti aperti al pubblico per la Nazionale di Prandelli

Dopo la sconfitta contro il Costa Rica l’Italia è volata a Natal per allenarsi in vista della partita di martedì che la vedrà contrapporsi all’Uruguay. A Natal gli azzurri hanno anche potuto sentire il calore dei loro sostenitore, che neanche dopo la brutta prova con il Costa Rica hanno ceduto alla delusione.

Sono stati più di duemila infatti i sostenitori e i simpatizzanti della nostra nazionale che hanno preso posto sugli spalti dello stadio per assistere all’allenamento degli azzurri, e questo proprio il giorno dopo la sconfitta con il Costarica.

Tutti muniti di regolare biglietto emesso dalla Fifa, erano proprio tanti, tra i quali anche un buon numero di italiani. Non mancavano però anche i brasiliani, che in particolare hanno acclamato Balotelli.

Cori di sostegno poi per De Rossi infortunato, il ct Prandelli, e per Andrea Pirlo sempre molto apprezzato sia dai tifosi che dalla stampa estera. De Rossi, nonostante il problema al polpaccio che gli precluderà l’Uruguay è entrato qualche minuto in campo affiancato da Buffon, più che altro per salutare i tifosi e parlare con Castellacci.

Intanto su Twitter spopolata l’hastag #crediamoci, per far sentire ai nostri ragazzi che siamo loro vicini, anche se non fisicamente in Brasile. Altro tag molto diffuso è #semplicementetricolore.

I mondiali sono anche questo, un’occasione per stringerci attorno ai colori della nostra bandiera, e sentirci tutti italiani, dovremmo farlo più spesso, anche quando non si gioca a calcio.

Alla fine della sessione di allenamento la nostra nazionale ha poi incontrato alcuni tifosi e s’è concessa per lo scatto di foto e la firma di autografi. La sessione di lavoro era aperta al pubblico forse anche per far capire ai giocatori che devono impegnarsi di più, così da meritare l’affetto e la stima di chi li segue.


Loading...

About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*