ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Suarez morde Chiellini: Esito procedura disciplinare entro oggi alle 22
Suarez morde Chiellini: Esito procedura disciplinare entro oggi alle 22

Suarez morde Chiellini: Esito procedura disciplinare entro oggi alle 22

Nelle ultime ore la nazionale italiana allenata dal commissario tecnico Cesare Prandelli è stata sconfitta dalla nazionale uruguayana per 1 a 0 grazie ad un gol di schieda di un giocatore quasi sconosciuto, contro cui Buffon non ha potuto fare niente, dopo aver salvato la porta numerose volte.

Il punto più caldo della partita è stato lo scontro tra Suarez e Chiellini che c’è stato nel secondo tempo: guarda caso, al direttore di gara Rodriguez Moreno è stato più importate un contrasto con Marchisio palla al piede, meritevole di un immeritato cartellino giallo, piuttosto che il morso rifilato a Giorgio Chiellini da Luis Suarez durante la partita di ieri.

Comunque, sembra che la Fifa abbia aperto una procedura disciplinare contro questo giocatore, e Suarez, altresì bomber del Liverpool, rischia davvero tanto, dal momento che è un giocatore recidivo.

Ecco nel dettaglio alcuni episodi che hanno caratterizzato la sua carriera: ricorda che nel 2010, quando indossava la maglia dell’Ajax, ha fatto la stessa cosa ai danni di Otman Bakkal, giocatore del Psv, e un’altra volta nel 2013, anno in cui i denti del Pistolero mangia uomini hanno assaggiato il braccio di Branislav Ivanovic del Chelsea.

Certo, sembra che non ci sia niente da dire più: infatti, la punta sudamericana è abbastanza incastrata per via dei segni sulla spalla del difensore azzurro Chiellini, che ha protestato tanto nei confronti dell’arbitro, il secondo Moreno, e anche per le immagine televisive registrate.

Comunque, Suarez e la Federazione uruguayana avranno il tempo per spiegare la situazione abbastanza incresciosa fino alle ore 22 italiane della giornata odierna, 25 giugno 2014. Si ricorda che l’Uruguay giocherà sabato sera alle 22 contro la Colombia negli ottavi di finale.


Loading...

About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*