ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Mondiali Italia, Albertini vuole far cambiare idea a Prandelli
Mondiali Italia, Albertini vuole far cambiare idea a Prandelli

Mondiali Italia, Albertini vuole far cambiare idea a Prandelli

Nelle ultime ore il Capo Delegazione Demetrio Albertini ha parlato in conferenza stampa della disastrosa spedizione dell’Italia in Brasile per i Mondiali 2014, affermando in primo luogo che il bilancio è negativo, dal momento che sul terreno di gioco le prestazioni sono state davvero orrende.

Albertini ha detto che gli italiani erano partiti con ben altre aspirazioni, ma poi si sono rivelate fasulle: bisogna parlare lunedì al Consiglio Federale della situazione e in seguito istituire l’Assemblea generale elettiva per sancire nuovi aspetti, come ad esempio il presidente che dovrà andare a sostituire Abate. Si deve trattare di un persona di grande valore morale.

Per Albertini, le dimissioni di Abate non sono gravi come quelle di Cesare Prandelli, commissario tecnico della nazionale italiana: infatti, in merito alla questione nuovo allenatore ha affermato che ci sarà presto una riunione con tutte le componenti della Federazione al fine di stabilire chi possa essere proposto per guidare la nazionale italiana.

Eppure, se per Abate non si muove quasi un dito, per Prandelli si cercano di spianare le montagne: infatti il Consiglio Federale proverà lunedì a convincere il commissario tecnico a ripensarci.

Infatti, secondo Albertini, al di là dei risultati dei Mondiali 2014 di Brasile questi quattro anni sono stati fondamentali nel guidare la squadra e il lavoro è stato senza dubbio buono: pertanto, dopo lo scoraggiamento dovuto alla pesante sconfitta nel continente sudamericano si deve ricreare lo spirito giusto e un gruppo di giocatori degno di questo nome.

Infine, Albertini già pensa al girone di qualificazione degli Europei: ha detto che non sarà facile. Pertanto, spera che il calcio italiano possa riprendersi il più velocemente possibile.


Loading...

About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*