ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Italia, Consiglio federale, Abete: Si rispetti la democrazia
Italia, Consiglio federale, Abete: Si rispetti la democrazia

Italia, Consiglio federale, Abete: Si rispetti la democrazia

Nelle ultime ore c’è stato il consiglio federale a Roma voluto da Giancarlo Abete, e tra i presenti spiccano senza dubbio Tavecchio, il quale è maggiormente favorito per la sua successione alla Figc, ma altresì Abodi e Macalli.

Purtroppo, sembra che non ci sia l’intesa sul dopo-Prandelli: per fortuna, ad agosto ci sarà il nuovo leader della Figc, il presidente, che sarà proprio lui a scegliere il commissario tecnico.

Gli scontri comunque sono davvero tanti: si aspetterà e si sceglierà uno tra Mancini o Allegri, i due candidati più accreditati? Non si sa nemmeno chi effettuerà le convocazioni della prima partita della nazionale italiana in programma il 9 settembre.

Il presidente dimissionario della Figc, Giancarlo Abete, ha detto che si devono le regole democratiche: la democrazia è importante, dato che c’è una base di un milione e mezzo di tesserati che ha il dovere di decisere chi sia il presidente.

Sulla stessa linea di Abete c’è anche Carlo Tavecchio, presidente della Lega nazionale dilettanti, il favorito per la successione, ha detto all’uscita del consiglio federale di essere presidente di una Lega che ha un milione e mezzo di tesserati, e proprio per questo non si può decidere senza consultare questi ultimi.

In merito al prossimo commissario tecnico, ha detto che hanno a disposizione commissari tecnici preparati, e pertanto c’è bisogno di sfruttare questo patrimonio: se dovesse scegliere lui, vorrebbe che sia una persona di alto prestigio assistito da giovani.

Ci si aspetta quindi che le decisioni vengano prese da più persone in modo da rispecchiare al meglio il modo di pensare di tutti i tesserati della penisola.


Loading...

About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*