ULTIME NEWS
Home > Mondiali di Calcio Brasile 2014 > Mondiali 2014, Argentina: 70mila i tifosi contro la Svizzera
Mondiali 2014, Argentina: 70mila i tifosi contro la Svizzera

Mondiali 2014, Argentina: 70mila i tifosi contro la Svizzera

Bahia Blanca, Rosario e Santa Fé sono i punti di partenza dei tifosi della squadra Argentina che andranno a simpatizzare per la propria squadra in Brasile per la penultima sfida degli ottavi di finale dei Mondiali 2014, che si giocherà oggi alle 18:00 contro la Svizzera.

Tra poche ore, quindi, la Seleccion allenata dal commissasio tecnico Sabella dovrà affontare una sfida contro una nazionale che è completamente diversa ai sudamericani per stile, caratteristiche e concezione.

Si tratta infatti di un team mondiale nel vero senso della parola, dal momento che nel sangue degli uomini a disposizione di Hitzfeld ci sono varie nazioni, come ad esempio Italia, Germania, Bosnia, Serbia, Spagna, Costa d’Avorio, Capoverde, Albania, Macedonia, Turchia e Kosovo.

Un esempio di spicco è proprio il Messi svizzero, ossia Shaqiri, la stella della squadra con origini kosovare: egli senza dubbio darà filo da torcere all’estremo difensore della squadra argentina.

Senza dubbio, non vale nemmeno la pena di dire che l’Argentina è la favorita, eppure bisogna affermare che la formazione di Sabella non ha convinto in due delle tre gare nel suo girone, la seconda contro l’Iran che è stata vinta per 1 solo gol a 0 di Messi nel recupero e la terza.

Comunque, anche la Svizzera non era davvero stata convincente, eppure è da affermare che il suo era davvero un gruppo impossibile, e le ha prese dalla Francia, ma per fortuna è riuscita a battere l’Ecuador nello scontro diretto per la qualificazione agli ottavi di finale.

Saranno comunque cifre irreali quelle sul numero di argentini arrivati a San Paolo: una bomba riferisce 120mila anime, anche se non è tanto palese. Il 70mila riferito dalle autorità locali è più plausibile.


Loading...

About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*