ULTIME NEWS
Home > Mondiali di Calcio Brasile 2014 > Mondiali 2014: passa il Belgio, onore agli Usa
Mondiali 2014: passa il Belgio, onore agli Usa

Mondiali 2014: passa il Belgio, onore agli Usa

Forse una delle partite più belle di questi Mondiali, giocata fino all’ultima goccia di sudore ma alla fine la spunta il Belgio per 2-1 nei supplementari, tutti in piedi per gli Stati Uniti.

La partita è stata decisa tutta nei tempi supplementari, dove sono arrivati prima i due gol del Belgio e poi il gol degli Stati Uniti che ha riaperto le speranze nel finale. Prima dei supplementari la partita è terminata sullo 0-0 ma non per questo povera di emozioni.

Un vero e proprio monologo del Belgio per quasi tutta la partita che ha provato in tutti i modi a cercare il gol del vantaggio ma la squadra statunitense ha puntato tutto sulla fase difensiva e aiutata anche dalla dea bendata è riuscita a mantenere la porta inviolata.

Protagonista assoluto dei primi 90′ è sicuramente il portiere degli Stati Uniti Howard che ha salvato un paio di occasioni molto difficili, tipo i vari tentativi di Hazard da fuori area o un colpo di testa di Mertens deviato sopra la traversa.

Nei tempi supplementari comincia il bello, il Belgio preme sull’accelleratore e con l’ingresso in campo di Lukaku tenuto sorprendentemente in panchina cambia fin da subito la faccia della gara.

Passano solo tre minuti dopo l’inizio del primo tempo supplementare che De Bruyne controlla in area dopo un assist proprio di Lukaku, salta Gonzalez e la butta dentro per la gioia di tutti i tifosi belga.

Ma Lukaku non si ferma qui e subito dopo in contropiede segna il gol del 2-0 che avrebbe dovuto mettere la partita in cassaforte. Ma non è finita qui perchè gli Stati Uniti accorciano subito le distanze con il giovanissimo Green appena entrato.

Da allora gli Stati Uniti cominciano un vero e proprio assedio verso la porta di Courtois sfiorando più volte il gol, ma alla fine la spunta il Belgio che troverà ai quarti l’Argentina di Leo Messi.


Loading...

About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*