ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Formula 1, Mercedes: per Lauda la competizione sta diventando serrata
Formula 1, Mercedes: per Lauda la competizione sta diventando serrata

Formula 1, Mercedes: per Lauda la competizione sta diventando serrata

Il presidente della Mercedes Niki Lauda attraverso un’intervista avverte tutto il suo team che gli avversari sono più vicini.

Per Niki Lauda il Mondiale d’ora in poi non sarà per niente una passeggiata per i due piloti della Mercedes. Dopo aver conquistato ben 7 delle 8 gare disputate sembra che il titolo piloti sarà un’affare solamente di Nico Rosberg e di Lewis Hamilton mentre il titolo costruttori dovrebbe essere già in cassaforte.

Ma Lauda non la pensa così anzi è convinto che d’ora in poi la musica cambierà perchè come ha dichiarato in un’intervista pochi giorni fa, secondo il numero 1 della Mercedes l’allarme sta suonando e la competizione sta diventando serrata.

Lauda è convinto che se questo allarme suona in tempo allora si può ancora fare qualcosa, questo non è il momento di tranquillizzarsi ma anzi secondo il numero uno della Mercedes proprio ora bisogna continuare a sviluppare la monoposto in vista del Gran Premio di Siverstone in programma domenica.

Il pilota della Ferrari Fernando Alonso qualche settimana fa ha dichiarato che le Mercedes sarebbero capaci anche di doppiare tutti durante una gara ma il presidente della Mercedes la pensa in maniera totalmente opposta.

Niki Lauda afferma che nello scorso Gran Premio in Austria le due Mercedes hanno lottato duramente con le Williams e lo confermano i soli 6 secondi di ritardo.

Il patron della Mercedes ci tiene a sottolineare che loro non stanno affatto giocando ma anzi stanno lavorando duramente per raggiungere questi ottimi risultati. Lauda afferma che in altre gare c’è stato effettivamente anche il vantaggio di 49 secondi ma i 6 secondi della scorsa gara non li fanno certo dormire sogni tranquilli.


Loading...

About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*