ULTIME NEWS
Home > Calcio Estero > Calciomercato Manchester City: acquistato Mangala per 40 milioni
Calciomercato Manchester City: acquistato Mangala per 40 milioni

Calciomercato Manchester City: acquistato Mangala per 40 milioni

Mangala è stato per lungo tempo al centro delle attenzioni delle migliori squadre del mondo per questa sessione di calciomercato estiva, ma finalmente il forte difensore Eliaquim avrebbe trovato una sistemazione adeguata alle esigenze sue e quelle della sua squadra.

Bisogna ricordare a tutti che il Porto, team in cui milita Mangala, aveva comprato il giovane classe ’91, di soli 23 anni quindi, dallo Standard Liege alla modica cifra di 6,5 milioni di euro: la squadra iberica, comunque, sorpresa delle sorprese, ha rifiutato l’offerta corposa del Chelsea che aveva quasi triplicato il suo valore iniziale, offrendo ben 20 milioni.

Infatti l’obiettivo del team portoghese era sperare che il suo talento potesse accentrare su di sé maggiore notorietà grazie ai Mondiali 2014 di Brasile.

Purtroppo, però, così non è stato, dal momento che il commissario tecnico della nazionale francese Didier Deschamps non ha mai dato la possibilità di giocare al difensore di origini congolesi. Infatti, al giocatore giovane ed entusiasta è stata preferita l’esperienza di Koscielny e la grinta di Sakho.

Si ricorda che Mangala è comparso su tutti i giornali cartacei e online grazie ad una doppietta davvero molto decisiva in Europa League, che portà il Porto al pareggio di 3 a 3 in rimonta a Francoforte.

Inoltre, il difensore centrale, che gioca anche come terzino, è stato tanto puntato anche dalla Roma, che si trova tutt’oggi alla ricerca di un sostituto di Benatia.

Comunque, i talentuosi che sono riusciti a portarsi a casa il campione sono stati la dirigenza del Manchester City, sempre piena di soldi, che ha proposto una offerta che il Porto non poteva rifiutare 40 milioni di euro!


Loading...

About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*