ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie A > Serie A: 54% dei giocatori sono stranieri
Serie A: 54% dei giocatori sono stranieri

Serie A: 54% dei giocatori sono stranieri

Nelle ultime ore è stata diffusa una statistica che deve far pensare molto tutti gli italiani molto sulle reali condizioni del campionato di serie A e delle partite della nazionale italiana: infatti la dura realtà incontestabile è che i club del Belpaese danno poca fiducia ai calciatori italiani.

Nel dettaglio, nella stagione appena terminata è stato il 54,1 % degli stranieri a siglare più presenze dei connazionali tricolore: questa percentuale è andato man mano crescendo in modo esponenziale negli ultimi anni ed è diventata molto palese in rose come quella dell’Inter, del Napoli e del retrocesso Catania.

Comunque, oltre la metà delle squadre ha messo in vendita tutti i migliori giocatori della penisola, espatriandoli in altre leghe. I team che sarebbero un po’ più italiani sono Atalanta, Parma, Juventus, Milan, Torino e Sassuolo, ma comunque non è tanto soddisfacente.

In ogni caso, bisogna spezzare una lancia a favore dei giocatori italiani: infatti 109 giocatori stranieri hanno registrato poco più di 8 presenze e la bellezza di 60 calciatori non sono mai andati a giocare nemmeno un minuto sul terreno di gioco.

Inoltre, bisogna affermare che in genere la media voto dei calciatori italiani è più alta in paragone con quelli stranieri, anche se non si tratta di un dato oggettivo, dal momento che le valutazioni sono leggermente variabili.

Comunque, la maggioranza delle squadre ha adottato quella che è la filosofia di Aurelio De Laurentiis, presidente e numero uno della squadra partenopea: egli infatti non vede nulla di preoccupante in questa statistica, ed ha dichiarato che si tratta di un follia quella di obbligare ad acquistare italiani. Non è d’accordo, dal momento che ci si ritrova in un villaggio globale.

Eppure, De Laurentiis, forse forse la spedizione kamikaze della nazionale italiana allenata dall’ex commissario tecnico Cesare Prandelli non è andata tanto bene proprio per via di questo fattore.


Loading...

About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*