ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Indianapolis, Bradl più veloce anche di Valentino Rossi
Indianapolis, Bradl più veloce anche di Valentino Rossi

Indianapolis, Bradl più veloce anche di Valentino Rossi

Il circuito IMS Grand Prix di Indianapolis negli Stati Uniti d’America è stato progettato con nuove configurazioni di direzione e zone di frenata, con l’idea di creare maggiori opportunità di passaggio.Le curve 3, 4, 7, 15 e 16 sono state riconfigurate e l’intera sezione interna del circuito è stata ripavimentata per creare una superficie da corsa più uniforme. Il circuito è risultato essere subito più veloce e più divertente per i piloti in pista.

Rispetto al circuito precedente, il nuovo è leggermente più corto complessivamente, di circa 50 metri, ma conserva un layout 16-turn, con dieci curve a sinistra e sei curve a destra. Dopo la prima giornata di corsa sulla nuova pista il feedback è stato molto positivo da parte dei piloti della MotoGP e la seconda ne ha dato conferma.

Il più veloce nelle terze prove libere MotoGp del Gp di Indianapolis è stato Stefan Bradl. Il centauro tedesco della Honda Lcr ha chiuso con un buon tempo di 1’32”522 mettendosi alle.spalle le Yamaha ufficiali di Valentino Rossi (1’32”538) e dello spagnolo Jorge Lorenzo (1’32”606). La Ducati di Andrea Dovizioso si riesce a piazzare dietro ai migliori grazie ad un discreto 1’32”767, mentre è sesta la Honda dello spagnolo Marc Marquez (1’36”862), campione del mondo e leader iridato.

Ieri il più veloce era stato Valentino Rossi con la Yamaha che oggi si è comunque ripetuto con il secondo tempo davanti al Jorge Lorenzo. Anche in questa sessione Marquez, il leader mondiale della classifica piloti, non è riuscito a brillare confermando il suo poco feeling con il circuito statunitense. Non brilla neppure Colin Edwards che non disputerà più il Gran Premio di Indianapolis in carriera e che lascerà la motogp al temine della stagione corrente.


Loading...

About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*