ULTIME NEWS
Home > Coppe Europee > Europa League > Torino, Quagliarella e la Maratona le chiavi di volta
Torino, Quagliarella e la Maratona le chiavi di volta

Torino, Quagliarella e la Maratona le chiavi di volta

Cresce la febbre Europa league a Torino. Lo stadio Olimpico per il ritorno della gara dei play off di Europa League contro l’RNK Spalato sarà tutto esaurito. Sono già 15mila, infatti, i biglietti venduti ed tra le tattiche di mister Giampiero Ventura ci sarà anche quella che si basa sul tifo della mitica curva Maratona, che spesso è stato il dodicesimo uomo in campo per i granata.

Fabio Quagliarella non vede l’ora di scendere in campo. L’ex bianconero vuole sostituire Ciro Immobile nei cuori dei tifosi granata e molto probabilmente giovedì l’ariete del Torino potrà avere l’occasione di giocare fin dal primo minuto, dopo aver giocato solo una ventina di minuti all’andata. Al suo fianco Barreto, mentre non ci sono certezze sull’impiego di Alessio Cerci, cercato da mezza Europa.

L’ipotesi Milan sembrerebbe quella più concreta, anche se nelle ultime ore si è rafforzata la pista inglese. Secondo alcuni tabloid inglesi l’Arsenal vorrebbe offrire ben 20 milioni di euro al Torino per il trasferimento dell’attaccante granata. Motivo dell’interessamento è la ricerca di un sostituto di Olivier Giroud, che non potrà giocare causa infortunio per almeno tre mesi; nonostante l’avventura del Torino in Europa League Cerci sarebbe interessante dalla partecipazione dei Gunners in Champions League e potrebbe dunque accettare le lusinghe.

Oltre ad Alessio Cerci, che non sarà della partita contro lo Spalato, non ci sarà neanche Larrondo, leggero stiramento, che costringerà Ventura a cambiare un pò le carte in tavola contro i croati. La certezza è però Moretti che sarà indispensabile sia per equilibri difensivi del Torino che per le sue grandi qualità di “motivatore“, un’arma psicologica che potrebbe risultare fondamenta per qualificarsi ai prossimi gironi della competizione continentale.


Loading...

About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*