ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie A > Serie A, Juventus: passa al Bentegodi, buona la prima
Serie A, Juventus: passa al Bentegodi, buona la prima

Serie A, Juventus: passa al Bentegodi, buona la prima

La Juventus del nuovo allenatore Massimiliano Allegri parte subito bene il suo campionato di Serie A, sabato pomeriggio alle 18.00 batte il Chievo Verona per 0-1, con autogol di Biraghi e colpendo un palo e due traverse.

La Juventus non delude mai e come tutti si aspettavano la squadra tre volte campione d’Italia di fila, conquista subito i primi 3 punti sull’ostico campo del Chievo Verona, dominando in lungo e in largo gran parte del match. Ai bianconeri bastano soltanto 6 minuti di gioco per passare in vantaggio, dopo un inizio decisamente sprint.

La formazione di Allegri fa subito capire la differenza tra le due squadre e da un calcio d’angolo battuto da Tevez, il difensore uruguaiano Caceres interviene di testa e colpisce la schiena del portiere Biraghi che si gira e vede il pallone insaccarsi in rete.

E’ un autentico assedio quello della Juventus che nel primo tempo vuole subito chiudere il discorso, ma a negare la goleada ai bianconeri sono i legni, i bianconeri colpiscono ben due traverse uno con Tevez e con Lichsteiner e in più Arturo Vidal sempre su un calcio d’angolo di Carlitos colpisce in pieno il palo.

Un’altra nota positiva di questo debutto dei bianconeri è l’esordio del giovane attaccante ex Paris Saint German Coman, nonostante l’influenza il giovane ha mostrato tantissimo carattere alla sua prima partita e si è messo subito in mostra provando delle conclusioni molto interessanti.

Nella fase finale della partita la Juventus a causa di un’evidente stanchezza va un pò in affanno e il Chievo cerca di approfittarne, l’occasione più ghiotta per i clivensi arriva proprio nel finale con Maxi Lopez che smarcatosi da un rimpallo in area calcia, ma trova le manone di Gigi Buffon che gli negano la gioia del pareggio finale che sarebbe stata un’autentica beffa.


Loading...

About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*