ULTIME NEWS
Home > Nazionali > FIGC: Carlo Tavecchio apre la stagione delle riforme
FIGC: Carlo Tavecchio apre la stagione delle riforme

FIGC: Carlo Tavecchio apre la stagione delle riforme

L’aveva preannunciata negli scorsi giorni, ecco che ora finalmente la stagione delle riforme in FICG sembra essere davvero iniziata: a comunicare l’apertura dei lavori è stato lo stesso Presidente Carlo Tavecchio, durante la conferenza stampa al termine del suo secondo Consiglio Federale.

Il numero 1 del calcio italiano ha dato il via ai lavori, puntualizzando come gli obiettivi della FIGC siano la modernizzazione e sburocratizzazione della Federazione, rendendola più “vicina” a chi ne fruisce. Dal 15 settembre entrerà a far parte della governance, con ruolo di Direttore Generale, Michele Uva, ex responsabile del Centro Studi, Sviluppo e Iniziative Speciali ed ex DG della CONI Servizi.

Onnipresente il consigliere Claudio Lotito che, a fianco di Tavecchio, ha indicati i temi e le linee guida della stagione delle riforme, che verranno discusse e formalizzate in questi giorni: in cima alla lista, ovviamente, la riforma dei campionati di Serie A e B, le quali dovrebbero passare rispettivamente a 18 ed a 18-20 squadre, provando anche a ridurre il numero delle squadre in Lega Pro. Il punto di riferimento resta la Germania, dove ci sono solo 54 club professionistici.

Tavecchio e Lotito inoltre hanno posto l’accento sul Calcio Femminile, per il quale si starebbe pensando ad un campionato di 12 squadre associate ai club professionistici e per il quale la FIGC avrebbe avuto il sostegno e l’adesione di diverse squadre. Infine, il Presidente della FIGC ha parlato della questione ripescaggi in Serie B, con le richieste bocciate di Juve Stabia, Pisa e Matera, oltre a ricordare e riassumere le attività ed i risultati delle Nazionali, sia quella maggiore che quelle giovanili, ringraziando pubblicamente il Commissario Tecnico Antonio Conte per il lavoro svolto.


Loading...

About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*