ULTIME NEWS
Home > Calcio Estero > Premier League: spettacolo puro fra Arsenal e Manchester City
Premier League: spettacolo puro fra Arsenal e Manchester City

Premier League: spettacolo puro fra Arsenal e Manchester City

Che fossero due grandi squadre lo sapevamo, ma non sempre essere top team comporta spettacolo, soprattutto quando si giocano scontri diretti che pesano tanto: ma, in questo caso, Arsenal e Manchester City non hanno deluso le attese, portando sul palcoscenico dell’Emirates Stadium 96′ di calcio purissimo. 4 gol, tre pali, un gol annullato e tanti colpi di scena.

I Gunners si presentano alla quarta giornata di Premier League con il 4-3-3: in attacco tridente Oezil-Welbeck-Sanchez, a metacampo Flamini, Wilshere e Ramsey, difesa con Debuchy, Mertesacker, Koscielny e Monreal a protezione di Szczesny. I Campioni d’Inghilterra invece rispondono con Hart fra i pali, retroguardia con Zabaleta, Kompany, De Michelis e Clichy; in mediana Fernandinho e Lampard, sulla trequarti Navas, Silva e Milner, a supporto di Aguero, unica punta nel 4-2-3-1.

Lo show inizia dopo 11′, quando Welbeck supera il portiere avversario con un pallonetto, prendendo il primo legno del pomeriggio; il Manchester City non si scompone e passa al 28′: inserimento centrale di Aguero che intercetta il cross di Navas, anticipa Mertesacker ed infila Szczesny. I citizens avrebbero l’occasione di chiudere virtualmente il match, ma Silva viene fermato dal piattone del portiere avversario.

Dopo un paio di tentativi di Oezil si chiude il primo tempo. Nella ripresa, dopo 20′ sostanzialmente equilibrati, ecco una nuova svolta: Silva perde palla, permettendo all’Arsenal una ripartenza letale, conclusa da Wilshere che, servito da Ramsey, sotto porta pareggia. In campo anche Dzeko ma è ancora la formazione di Wenger a colpire: al 74′ Sanchez trova la coordinazione giusta e con un gran tiro al volo in area la piazza proprio sotto l’incrocio dei pali. Sorpasso Arsenal, 2-1.

Il Manchester City non molla e perviene al nuovo pari con uno dei suoi giocatori più esperti: calcio d’angolo da destra e stacco di De Michelis che di testa stampa il 2-2. Emozioni finite? Macchè: al minuto 88′ Kolarov, anch’egli entrato nella seconda frazione, scarica un sinistro terrificante che centra il palo.

I 6′ minuti di recupero aumentano ulteriormente la dose di spettacolo: al 93′ traversone di Silva, Dzeko ha la meglio su Mertesacker e supera Szczensky prendendo l’ultimo legno della gara; passa 1′ e l’attaccante bosniaco è ancora protagonista: la sua conclusione viene ancora respinta dal portiere rivale, sulla ribattuta si avventa Nasri che insacca ma in posizione di fuorigioco. E’ l’ultimo brivido, finisce 2-2 fra Arsenal e Manchester City senza nè vinti nè vincitori.


Loading...

About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*