ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > F1: Gran Premio di Singapore, il circuito di Marina Bay
F1: Gran Premio di Singapore, il circuito di Marina Bay

F1: Gran Premio di Singapore, il circuito di Marina Bay

La Formula Uno questo week end sbarca a Marina Bay dove affronterà il Gran Premio di Singapore, la quattordicesima prova del campionato mondiale 2014 di F1. La gara, unica prova del mondiale di Formula Uno completamente, in notturna (N.d.R Il Gran Premio di Abu Dhabi non è completamente in notturna perché si parte prima del tramonto), si disputerà sul bellissimo e spettacolare Singapore Street Circuit, progettato dall’architetto Hermann Tilke, che ha anche un tratto da “circuito cittadino” intorno a Marina Bay.

Il Singapore Sreet Circuit di Marina Bay è lungo 5,065km e viene percorso in senso antiorario. Durante il Gran Premio di Singapore i piloti per ogni giro, dovranno affrontare 23 curve. La maggior parte di queste sono a bassa velocità, ma mettono a dura prova la trazione delle monoposto e l’usura degli pneumatici e in particolar modo quella dei freni.

Sulla pista esistono 3 punti strategici dove i piloti potrebbero tentare il sorpasso ai danni degli avversari: Curva 1, subito dopo il lungo rettilineo di partenza (punto dove è ammesso anche, l’uso del DRS); Curva 4, punto in cui è ammesso l’uso dell’alettone mobile; Curva 14 curva a gomito verso destra. La Pirelli per il Gran Premio di Singapore ha deciso di portare gomme dalla mescola morbida: P Zero Red Supersoft e P Zero Yellow Soft.

Secondo le previsioni meteo il Gp di Singapore si disputerà sull’asciutto. Bel tempo per la gara e per le prove cronometrate, con temperature intorno, ai 28° C. Sempre secondo il meteo le prove libere del venerdì invece, potrebbero essere sul bagnato. Per venerdì pomeriggio infatti, a Marina Bay è prevista la pioggia.

Il week end del Gran Premio di Singapore verrà trasmesso in diretta Tv. Si potranno vedere quindi, le prove cronometrate del sabato e la gara di domenica, sia su Rai 1 che su Sky Sport F1.


Loading...

About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*