ULTIME NEWS
Home > Coppe Europee > Champions League > Champions League: doppietta di Tevez e la Juventus liquida il Malmö
Champions League: doppietta di Tevez e la Juventus liquida il Malmö

Champions League: doppietta di Tevez e la Juventus liquida il Malmö

Oltre 1000 giorni di attesa, ma alla fine Carlos Tevez ce l’ha fatta: l’attaccante argentino torna al gol in Champions League e, con la sua doppietta, consente alla Juventus di superare gli svedesi del Malmö, venuti a Torino per una gara esclusivamente basata su contenimento e, sporadicamente, ripartenze: i bianconeri di Massimiliano Allegri vincono 2-0 e, pur non sfornando una prestazione indimenticabile, mettono in cassaforte i primi tre punti nel Girone A.

Come previsto il tecnico livornese sceglie il 3-5-2 per il debutto in Champions League: in porta Buffon, difeso da Caceres, Bonucci ed il rientrante Chiellini; a centrocampo Lichtsteiner, Pogba, Marchisio, la novità Asamoah ed Evra; davanti il tandem Llorente-Tevez. Una sfida comunque non facile per i bianconeri che sì fanno gioco e mantengono stabilmente il possesso palla, ma che faticano a sfondare, soprattutto centralmente: nella prima frazione ci provano più volte Asamoah da fuori e lo stesso Apache, ma la mira è da dimenticare.

Il 5-3-2 disegnato da Hareide (con Thelin e Rosenberg a lottare quasi da soli in attacco) tiene discretamente e la prima grossa occasione arriva praticamente quasi allo scadere di frazione, quando Lichtsteiner, infaticabile sulla destra, viene liberato da Pogba ma sbaglia clamorosamente il possibile assist per l’accorrente Asamoah. Lo svizzero pecca di precisione anche ad inizio ripresa quando, ricevuta la solita verticalizzazione, non trova le giuste misure per il cross. La Juventus spinge con maggiore convinzione venendo premiata al 58′: grande azione bianconera, con un uno-due pregevole fra Tevez ed Asamoah. L’argentino riceve il tocco raffinato del ghanese e la piazza lì dove Olsen non può arrivare.

Il vantaggio sprona la compagine di Allegri che dopo una manciata di secondi si vede annullare per fuorigioco il 2-0, firmato da Llorente. Padroni di casa che spingono ma prima il solito Lichtsteiner, poi Llorente e Pogba (su cross di Evra da sinistra) non trovano la zampata vincente. Nel finale c’è anche spazio per Morata, ma è ancora Tevez a colpire, con una bella punizione che beffa Olsen sul proprio palo. Titoli di coda: la Juventus inizia con il piede giusto, mettendosi subito alla testa del Girone A di Champions League, a fianco dell’Olympiacos che, a sorpresa, ha battuto 3-2 l’Atletico Madrid.


Loading...

About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*