ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > MotoGP: Dal 2015 cambiano le regole
MotoGP: Dal 2015 cambiano le regole

MotoGP: Dal 2015 cambiano le regole

Novità tecniche importanti nel mondo della classe MotoGP. La Commission Grand Prix ha deciso di introdurre alcune novità che riguarderanno la stagione 2015 del campionato di Motomondiale. La riunione della Fererazione si è svolta a Misano, in occasione dell’ultimo Gran Premio di San Marino e le novità introdotte riguardano principalmente il peso delle moto e alcuni componenti dell’elettronica.

La Commission Grand Prix ovvero, Herve Poncharal (IRTA) e Takanao Tsubouchi (MSMA), Carmelo Ezpeleta (Dorna, Chairman), Ignacio Verneda (FIM Executive Director, Sport),  Javier Alonso (Dorna) e Mike Trimby (IRTA, in qualità di segretario della riunione), si è riunita a Misano, subito dopo il Gran Premio di San Marino. I vertici della CGP hanno stabilito alcune novità tecniche che riguarderanno la classe MotoGP nel prossimo campionato mondiale.

Una delle novità introdotte riguarda il peso minimo delle moto. Attualmente
il peso minimo stabilito dal regolamento è di 160 kg. Secondo il nuovo regolamento il peso potrà scendere a 158 kg. La Commission Grand Prix  si riserva la possibilità di ridurre ulteriormente il peso minimo delle moto, abbassandolo di altri 2 kg nel campionato 2016.

Altra novità tecnica introdotta dalla Commission Grand Prix a Misano, riguarda il software. Il nuovo regolamento ha stabilito che il tempo massimo concesso ai produttori per utilizzare e sviluppare il proprio sistema operativo standard scadrà il 30 giugno 2015. Successivamente secondo quanto stabilito dal regolamento, non sarà più possibile apportare modifiche ed aggiornamenti al software.

La nuova norma va a completare quanto aveva stabilito la Commission Grand Prix il 18 marzo scorso in Qatar, quando aveva stabilito l’obbligo della centralina ECU e del softwar standard a partire dal 2016 per tutti i piloti della MotoGP.

La norma è valida solo per i Team Costruttori che partecipano al campionato. I Costruttori che non si iscriveranno al campionato ovviamente, potranno continuare a sviluppare il proprio software.


Loading...

About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*