ULTIME NEWS
Home > Nazionali > FIGC: Damiano Tommasi spinge per lo “ius soli sportivo”
FIGC: Damiano Tommasi spinge per lo “ius soli sportivo”

FIGC: Damiano Tommasi spinge per lo “ius soli sportivo”

Stranieri, extracomunitari e calcio, continua il dibattito: saranno settimane probabilmente di fuoco quelle che attendono al varco Carlo Tavecchio e la FIGC, intenti ad aprire la stagione delle riforme del calcio italiano. Uno dei temi “caldi”, anche a causa della ormai storica gaffe del neopresidente in campagna elettorale (ripresa e parodiata addirittura da Maurizio Crozza), è quello dei calciatori stranieri, per il cui ingresso nel nostro campionato Tavecchio vorrebbe istituire una commissione giudicante ed esaminatrice. Una questione di “curriculum sportivo”, insomma.

A riaprire la discussione ci ha pensato Damiano Tommasi, rappresentante dell’Associazione Italiana Calciatori, intervistato da G2 Parlamenta, che ha trattato il tema di quei giocatori nati in Italia ma da genitori di origine straniera: l’ex centrocampista della Roma ha affermato di voler proporre a Tavecchio ed alla FIGC l’introduzione del cosiddetto “ius soli sportivo“, che permetterebbe a quella categoria di calciatori di non essere più soggetti a problemi e discriminazioni a livello burocratico e nell’impiego effettivo nei campionati professionistici e non.

Tutto ciò aspettando il lavoro del Parlamento, che dovrà esprimersi per regolamentare le eventuali convocazioni nella Nazionale Italiana sotto questo punto di vista. “E’ un discorso che deve essere approfondito, ma fattibile” ha commentato Tommasi, secondo il quale l’istituzione dello “ius soli sportivo” (già utilizzato da Fidal, Federpugilato e Federazione Hockey) potrebbe permettere un salto di qualità al calcio nostrano.

Tommasi ha inoltre ricordato come, nell’ultimo Consiglio Federale, siano stati discussi i provvedimenti per stimolare l’uso dei giovani calciatori italiani nei vivai in funzione della Nazionale, ma che considerare italiano chi è nato qui da genitori stranieri possa stimolare qualsiasi atleta ad intraprendere uno sport, oltre ad incentivarlo nello scegliere l’Italia come Nazionale da rappresentare nel mondo. Cosa risponderà la FIGC?


Loading...

About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*