ULTIME NEWS
Home > Calcio Estero > Premier League: lo United non è guarito, che ko con il Leicester!
Premier League: lo United non è guarito, che ko con il Leicester!

Premier League: lo United non è guarito, che ko con il Leicester!

I quattro gol contro il Queens Park Rangers non sono bastati al Manchester United a “guarire” dai tanti problemi avuti in questo complicato inizio di Premier League: nonostante tutti i “big” pienamente a disposizione, la compagine guidata da Louis Van Gaal è incappata in una brutta sconfitta in casa del Leicester City, pagando uno schieramento tattico totalmente ed inopinatamente votato all’attacco, con Di Maria, Van Persie, Rooney e Falcao contemporaneamente in campo dall’inizio.

Un po’ troppo per i già fragili equilibri difensivi dei Red Devils, che non schierano propriamente dei muri insormontabili fra difesa e centrocampo: uno squilibrio che, quindi, cancella il seppur enorme peso offensivo che aveva permesso allo United di ritrovarsi avanti 2-0 dopo soli 16′. Prima Van Persie di testa (su assist di Falcao) e poi Di Maria con uno splendido pallonetto, illudono i rossoneri che vengono ripresi e superati dai padroni di casa.

Il Leicester, mandato in campo inizialmente con un folto 4-5-1, affida le proprie speranze a bomber Ulloa, che non delude le aspettative: 2′ dopo il raddoppio ospite, l’attaccante argentino sfrutta una gran giocata di Vardy per accorciare le distanze di testa. Una rete che, però, non sembrava sufficiente per poter riprendere una presunta corazzata come il Manchester United.

Ad inizio secondo tempo infatti, Herrera indovina il colpo di tacco vincente in area, portando i suoi sul 3-1. Partita questa volta chiusa? Assolutamente no: Rafael interviene su Vardy, inducendo l’arbitro a decretare un rigore, trasformato da Nugent. Quello che succede dopo ha dell’incredibile: passa una manciata di secondi e l’ex colonna dell’Inter Cambiasso firma dal limite il 3-3.

Al minuto 79′ Vardy vola in contropiede, approfittando di un Manchester United sbilanciato, per mettere a segno il controsorpasso-Leicester; a chiudere i conti e la festa biancoblu è ancora Ulloa, su penalty che costa l’espulsione a Blackett per fallo su uno scatenato Vardy. Ed ora Van Gaal cosa si inventerà?


Loading...

About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*