ULTIME NEWS
Home > Calcio Estero > Premier League: Liverpool raggiunto al 91′ dall’Everton
Premier League: Liverpool raggiunto al 91′ dall’Everton

Premier League: Liverpool raggiunto al 91′ dall’Everton

Sfuma in pieno recupero un successo che sarebbe stato fondamentale, quello del Liverpool nel derby sentitissimo con i cugini rivali dell’Everton: la formazione di Brendan Rodgers, avanti grazie a Gerrard, paga un finale troppo rinunciatario ed attendista, venendo ripresa al 91′ e non uscendo da un inizio di stagione sottotono a livello di gioco e risultati, nonostante un’ora piena di gioco pimpante. Un pari che, comunque, serve ad entrambe, a livello di classifica.

Padroni di casa che si presentano all’Anfiled Road con il 4-2-3-1: non c’è Borini, ma c’è eccome Mario Balotelli, ancora perno centrale dell’attacco, supportato da Lazar Markovic, Lallana e Sterling; in mediana Henderson e capitan Gerrard, mentre in difesa troviamo Manquillo, Skrtel, Lovren e Moreno davanti a Mignolet.

Dall’altra parte invece è 4-3-3 in cui spicca l’assenza di Eto’o, partito dalla panchina, con Lukaku-Naismith-Mirallas tridente offensivo. A centrocampo McCarty, Barry e Besic, retroguardia invece con Baines, Jagielka, Stones ed Hibbert a protezione di Howard.

Il Liverpool, sospinto dal proprio tifo, parte bene mettendo pressione agli ospiti: dopo un fallo di mano in area di Barry, non sanzionato fra le proteste, è Balotelli a provarci dalla distanza, chiamando “The American Hero” Howard alla deviazione in corner; l’Everton regge i ritmi altissimi dei primi 25′ e si fa vedere dalle parti di Mignolet a ridosso della mezz’ora, quando è decisivo il salvataggio di Lovren dopo l’incursione di Baines da sinistra.

I Toffees perdono Mirallas per infortunio, sostituito da McGeady, mentre è ancora il Liverpool a sfiorare il vantaggio: Balotelli però non trova il pallone da distanza ravvicinata su un pallone velenoso arrivato dal lato sinistro. Nella ripresa l’Everton sembra reggere bene il pressing dei Reds, nei quali trova spazio anche Coutinho, ma a metà frazione ecco la giocata che sblocca il punteggio: punizione perfetta di Gerrard che supera un Howard troppo lento nel tuffarsi per l’1-0.

Everton tramortito e Liverpool subito ad un passo dal 2-0: traversone di Sterling per Balotelli che, in area, spara cogliendo la traversa. Martinez getta nella mischia anche Eto’o per il finale ma è un difensore a togliere le castagne dal fuoco al proprio allenatore: Jagielka si inventa una sventola pazzesca da 35 metri di controbalzo, fulminando Mignolet e beffando l’intero Anfield Road per l’1-1 conclusivo che mantiene le distanze con i “cugini” in una classifica che resta deludente: Liverpool a 9 punti, Everton a 5 dopo 6 gare di Premier League.


About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*