ULTIME NEWS
Home > Coppe Europee > Champions League > Champions League: la Roma strappa un ottimo 1-1 a Manchester
Champions League: la Roma strappa un ottimo 1-1 a Manchester

Champions League: la Roma strappa un ottimo 1-1 a Manchester

Un’ottima Roma “formato Champions” strappa un pareggio prezioso in casa del Manchester City, restando così al 2° posto del Girone E e candidandosi ufficialmente per il passaggio del turno, alle spalle del Bayern Monaco, ancora a punteggio pieno dopo due giornate.

I giallorossi di Rudi Garcia giocano senza paura e timori reverenziali all’Ethiad Stadium, affrontando alla pari ed a viso aperto una corazzata come i citizens di Pellegrini, Campioni d’Inghilterra e costretti a vincere dopo il ko dell’esordio: una prestazione importante, nonostante uno svantaggio quasi immediato, per un calcio di rigore “regalato” da Maicon, ingenuo nel trattenere Aguero in area su palla filtrante di Silva. Dal dischetto si presenta l’argentino che batte Skorupski dopo soli 4′.

Il portiere polacco ha sostituito all’ultimo l’infortunato Morgan De Sanctis: davanti a lui Maicon, Manolas, Yanga-Mbiwa e Cole; a centrocampo trio Pjanic-Keita-Nainggolan, con il tridente offensivo formato da Gervinho, Totti e Florenzi. Il City, schierato con il 4-4-2 (in attacco troviamo il tandem Aguero-Dzeko), si ritrova già avanti ma, anche inaspettatamente, non ne approfitta, mentre la reazione della Roma è veemente.

Al 6′ Maicon prova a farsi perdonare l’errore precedente, ottenendo il triangolo con Totti e scagliando un tiro dal lato destro dell’area che centra in pieno la traversa; al 18′ prima sgroppata di Gerbinho che va via a Komapny ma viene fermato da Hart in uscita. Gioca bene la Roma che, al 23′ viene premiata: verticalizzazione di Nainggolan per Totti che, presentatosi davanti ad Hart, lo supera con un delizioso “cucchiaino”, firmando l’1-1 ed entrando nella storia della Champions League. E’ lui il più “anziano” di sempre a segnare nella massima competizione europea (a 38 anni e 3 giorni), stracciato il record precedente di un altro mostro sacro come Ryan Giggs.

Il Manchester City fatica ma al 38′ può recriminare per un fallo di mano di Manolas in area su cross di Navas, non ravvisato dal direttore di gara. Intanto la Roma gioca e crea: Grevinho scappa via in contropiede, taglia con il suo classico movimento palla al piede da sinistra verso destra lasciandosi alle spalle un paio di uomini: la conclusione dell’ivoriano viene respinta sul primo palo da Hart.

Il City è stordito ed anche nella ripresa non inizia bene: infatti è Hart ancora protagonista, salvando in apertura su Florenzi e Pjanic. Pellegrini cambia assetto inserendo Lampard per Dzeko e trova finalmente una risposta dai suoi: i padroni di casa infatti restano in costante pressing sui giallorossi, con Skorupski maggiormente impegnato e sollecitato. L’assedio inglese però non si concretizza e la Roma regge fino alla fine: termina 1-1, la Roma resta a +3 sui diretti concorrenti e si appresta ora ad affrontare, sempre per il Girone E di Champions League, la doppia sfida con il Bayern Monaco.


About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*