ULTIME NEWS
Home > Coppe Europee > Champions League > Champions, Allegri vuole vincere
Champions, Allegri vuole vincere

Champions, Allegri vuole vincere

La Juventus domani contro l’Olympiakos in Champions League dovrà superare il primo vero esame della stagione, in quanto bisogna vincere assolutamente e possibilmente con almeno due gol di scarto.

Massimiliano Allegri durante la conferenza stampa della vigilia spiega come dovrà essere l’approccio alla partita:

“Per migliorare in Champions bisogna rimanere sereni e non farsi travolgere da quello che viene detto fuori.  Ho sentito parlare di un complesso a livello internazionale ma non sono d’accordo. Fino ad ora abbiamo giocato ottime partite, purtroppo dopo le trasferte di Madrid e Atene non meritavamo di ritrovarci solo con tre punti nel girone. Domani sarà un banco di prova importante, contro una squadra che gioca un buon calcio: ci giochiamo il passaggio del turno. Dobbiamo cercare di vincere con due gol di scarto, non sarà semplice. Mi aspetto un Olympiacos con lo stesso atteggiamento di Atene, noi invece dobbiamo fare un’altra partita: in Grecia abbiamo sbagliato molti passaggi, dobbiamo giocare con più intensità, ma senza ansia o fretta”.

Il tecnico toscano parla della formazione e dei dubbi su Ogbonna e Asamoah:

 “Vediamo come stanno oggi, in base al loro recupero sceglierò la formazione. Se mancano tutti e due può giocare Padoin esterno sinistro, è affidabile dal punto di vista tecnico, ma soprattutto tattico. Impossibile dire chi gioca domani, devo ancora valutare le disponibilità e ragionare. Davanti Morata ha fatto bene a Empoli, ma Llorente ha riposato e sta meglio: farò la mia scelta domattina, non sarà facile”.

Max Allegri mette in evidenza un altro aspetto, ovvero che la sua squadra regala troppi “primi tempi” alle avversarie:

“È vero che ultimamente abbiamo regalato troppi primi tempi, questo dimostra che la squadra sta bene e cresce. Mi piacerebbe risolvere tutte le gare già nel primo tempo, ma aumentare il ritmo dopo i primi 45 minuti è un dato importante”.


About Alessandro Mancuso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*