ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie A > Ederson vuole conquistare la Lazio e Pioli
Ederson vuole conquistare la Lazio e Pioli

Ederson vuole conquistare la Lazio e Pioli

Il centrocampista della Lazio, Honorato Ederson, ha rilasciato una lunga intervista in cui racconta le proprie impressioni sul campione del mondo Miroslav Klose e sull’ambiente biancoceleste.

Ultime prestazioni in campo davvero convincenti per il brasiliano Ederson, che gradualmente sta convincendo tutti nella Lazio, a partire dal tecnico Pioli.

Ederson vuole pertanto continuare su questa strada e tenere stretta il più possibile una maglia da titolare in questa Lazio.

Il centrocampista brasiliano intervistato dal portale ‘Globoesporte‘ ha raccontato le sue impressioni da quando è approdato a Roma, sponda biancoceleste.

Innanzitutto ha espresso la sua ammirazione nei confronti del forte attaccante tedesco e campione del mondo Miroslav Klose:

 “Miro è un ottimo professionista. Una delle persone migliori con cui ho lavorato, esemplare sotto tutti gli aspetti. Cerco di parlare molto con lui, chiedendogli consigli e osservando come si comporta. Oltre ad essere un grande giocatore è un esempio anche fuori dal campo”.

Ederson, riferendosi proprio alla forte Germania, vuole dare un consiglio a tutti i giocatori del suo paese:

 “La Germania ha dato una certa continuità al proprio lavoro. È un progetto che va avanti da molti anni. Praticamente dal 2002. I giocatori tedeschi sono molto seri, curano tutti gli aspetti. I brasiliani dovrebbero meditare su questo e imparare dalla loro serietà e dedizione”.

Il brasiliano, dopo essere stato vittima di un lungo infortunio, ora vuole conquistare la fiducia di tutto l’ambiente biancoceleste a partire proprio dal tecnico della sua squadra, Pioli:

 “La squadra ora ha un’identità specifica. Il mio obiettivo era quello di fare un recupero completo, senza rischiare di bruciare le tappe. Il mio segreto è pensare positivo e concentrarmi per conquistare la fiducia del mister. E questo, per fortuna, ultimamente si sta verificando. Da luglio ho iniziato a lavorare con la squadra, ma la mia possibilità è arrivata solo ora”.


About Alessandro Mancuso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*