ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Il Parma non paga gli stipendi, rischio penalizzazione
Il Parma non paga gli stipendi, rischio penalizzazione

Il Parma non paga gli stipendi, rischio penalizzazione

Causa il mancato pagamento degli stipendi arretrati dei proprio giocatori, il Parma rischia una penalizzazione di ben 2 punti che, vista l’attuale ultima posizione in classifica, aggraverebbe ancora di più la situazione del club emiliano, rendendo ancora più sfocate e irraggiungibili  le speranze di agguantare la salvezza.

Nelle ultime ore il presidente Tommaso Ghirardi ed il direttore sportivo Pietro Leonardi, hanno tentato in tutti i modi di trovare i 15 milioni che salverebbero il club dalla pesantissima penalizzazione che oltre ad incidere sulla classifica, andrebbe a minare ancora di più il morale della squadra.

Inoltre è ormai cosa certa che la trattativa tra Ghirardi e il petroliere albanese Taci, è definitivamente giunta al capolinea con la rinuncia da parte del possibile acquirente.

In questo clima ostile e molto difficile per tutto l’ambiente parmense, giunge la notizia che il leader della squadra Antonio Cassano durante lo scorso fine settimana, avrebbe incontrato il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero per discutere di un suo possibile ritorno in blu-cerchiato già a Giugno.

Questa sfortunata vicenda, va ad aggiungersi a quella dell’esclusione del club emiliano dall’Europa League. Più precisamente, il 18 Maggio scorso, il Parma guidato dal suo tecnico Donandoni, dopo una strepitosa e bellissima stagione, conquista più che meritamente il sesto posto in classifica, che vuol dire Europa League.

La festa per l’ottimo traguardo raggiunto dalla società che mancava ormai dal 2007, dura solo pochi giorni, infatti il 29 Maggio viene ufficializzata l’esclusione della società dalla competizione europea, causa 300 mila euro di IRPEF non pagati secondo i termini stabiliti.

Nonostante una serie di ricorsi e battaglie in tribunale per il Parma non c’è nulla da fare, viene respinto ogni ricorso ed il posto in Europa viene assegnato di diritto al Torino.

Insomma un 2014 nero per il club emiliano che nelle ultime stagioni con umiltà e lavoro di squadra ha raggiunto ottimi risultati e la salvezza con tante giornate di anticipo.

Il presidente Ghirardi parlerà alla squadra nel tentativo di rasserenare gli animi e di coinvolgere i giocatori nel progetto chiamato SALVEZZA.


Loading...

About Angelo Corrente

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*