ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie A > Capolavoro Peres non basta, Pirlo-gol al 93′
Capolavoro Peres non basta, Pirlo-gol al 93′

Capolavoro Peres non basta, Pirlo-gol al 93′

Il bianconero Andrea Pirlo decide il derby al 93′. La Juve va in vantaggio con Vidal, poi un gol capolavoro di Peres, e nel secondo tempo Lichtsteiner lascia la squadra in dieci. All’ultimo secondo arriva però la vittoria con la rete del centrocampista che fissa il risultato finale sul 2 a 1.

Una rasoiata a fil di palo con i bianconeri in dieci da un quarto d’ora, Gillet non ci arriva e lo Juventus Stadium esplode di goia.

Per il Toro, che non vince una derby dal 1995 e non riesce a fare punti dal 2008, è l’ennesimo incubo con il sapore di beffa.

Grande impegno dei granata ed una buona prova ma che purtroppo non sono sufficienti per uscire dalla Juventus Stadium imbattuti.

La Juve va in vantaggio con un rigore battuto due volte da Vidal a seguito di un braccio alto di El Kaddouri su una punizione di Pirlo.

Ma il Toro non ci stà ed ecco che Bruno Peres si inventa un gol strepitoso, 80 metri di galoppata per scaricare un potente destro in diagonale che gonfia la rete ed i cuori dei supporters granata.

La ripresa registra un Quagliarella pericolosissimo che sfiora il gol in scivolata e  Lichtsteiner che si fa cacciare dopo aver preso il secondo giallo in pochi minuti. La Juve sbanda, punta al contropiede ed i granata non riescono ad approfittarne, fino a quando Pirlo con una rasoiata dalla distanza fa esplodere lo Stadium all’ultimo secondo.

“Pirlo? Qualcuno mi aveva preso per matto ma non lo sono ancora. Dicevano che dubitavo delle sue qualità, ma non ho mai dubitato di Andrea: basti pensare che era stato fuori 45 giorni e l’avevo subito messo in campo contro la Roma. Il pareggio sarebbe stato piu’ giusto ma il calcio e’ bello perche’ la vittoria di stasera ci restituisce i tre punti che avevamo lasciato con il Genoa quando meritavamo di vincere e abbiamo perso”. Ecco quanto dichiarato da Massimiliano Allegri a fine match.


About Alessandro Mancuso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*