ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Trapani-Perugia 2-2: tanto divertimento, e un punto a testa
Trapani-Perugia 2-2: tanto divertimento, e un punto a testa

Trapani-Perugia 2-2: tanto divertimento, e un punto a testa

È cominciato ieri sera il 18esimo turno del campionato di Serie B. nell’anticipo del venerdì Trapani e Perugia hanno dato vita a un avvincente 2-2 in terra siciliana, che va stretto agli umbri e beffa gli amaranto padroni di casa, che erano andati sul doppio vantaggio e hanno sfiorato l’aggancio al secondo posto.

Primo tempo scoppiettante e ricco di emozioni, con entrambe le squadre che spingono per trovare il gol. Il Trapani soffre l’intraprendenza del Perugia, tornato pimpante dopo le ultime prestazioni, ma i siciliani non stanno a guardare: nei primi dieci minuti Abate e Basso da una parte, Falcinelli e Fazzi dall’altra tirano nello specchio.

Poi dopo un colpo di testa di Falcinelli respinto in volo da Gomis, sono gli amaranto a passare in vantaggio al 16’: corner di Falco, colpo di testa del bulgaro Vidanov e 1-0. Il Perugia non ci sta, e con rabbia sfiora la traversa prima con Fazzi (29’) poi con Lanzafame (35’), ma con una veloce ripartenza il Trapani raddoppia: Rizzato crossa da sinistra, Abate prolunga e dalla parte opposta Basso infila Provedel con un destro imparabile.

Il Perugia trova i meritati gol nel secondo tempo. Al 3’, su calcio di punizione di Lanzafame, Goldaniga interviene di testa in anticipo su Gomis e accorcia le distanze. Il portiere senegalese si supera al 18’ con un doppio miracolo intervento miracoloso sullo sfortunato Falcinelli. Il bomber perugino però si rifà al 33’, battendo il rigore del 2-2 concesso per fallo di Pagliarulo su Lanzafame.

La partita si mantiene spumeggiante fino alla fine, ma il risultato non cambia. Con questo pari, al Trapani di Boscaglia non riesce l’aggancio al Frosinone secondo in classifica, mentre per gli umbri di Camplone (autentico mister X) il quinto pareggio di fila vale l’aggancio a Lanciano ed Avellino al quinto posto.


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*