ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie A: botti di Natale nella 16esima
Serie A: botti di Natale nella 16esima

Serie A: botti di Natale nella 16esima

In attesa del posticipo Inter-Lazio, che chiuderà turno e annata, sono andate in scena le partite della domenica pomeriggio 16esima di serie A. Tanti gol e spettacolo assicurato, in rapida sintesi, tra risultati sorprendenti e recriminazioni.

Nell’anticipo dell’ora di pranzo, il Chievo si è aggiudicato il sentitissimo derby di Verona contro l’Hellas: al termine di una partita aspra e combattuta ci ha pensato Alberto Paloschi, che ha insaccato svettando di testa sull’immobile difesa veronese. Il Chievo si rialza dopo lo scivolone con l’Inter, l’Hellas non riesce a chiudere l’anno in bellezza.

La partita decisamente più bella del pomeriggio è andata in scena a Marassi: Sampdoria e Udinese chiudono 2-2 una partita ben giocata dall’una e dall’altra parte. Dopo l’iniziale arrembaggio doriano e il gol di Obiang, i friulani rispondono con un uno-due micidiale, firmato da Geijo e Danilo; nel secondo tempo il pari di Gabbiadini.

Altro derby, e altro pari, a Firenze, dove i viola sono stati bloccati 1-1 da un ottimo Empoli. Il vantaggio di Vargas sullo scadere del primo tempo viene annullato da Tonelli al 57’ (quarto gol per il difensore empolese, miglior marcatore dei suoi). Fiorentina incapace di pungere, e ottimo punto per la squadra di Sarri.

A Bergamo invece un Palermo bello ma sciupone si fa riagguantare da un’Atalanta mai doma, che col carattere si riprende una partita che alla fine del primo tempo pareva già compromessa, visto l’1-3 degli ospiti (Rigoni, Vazquez, rig. Denis, e ancora Vazquez). Nella ripresa Moralez e il Tanque (alla prima doppietta stagionale) riaddrizzano il risultato per la Dea: è 3-3.

Il Torino prima vede l’inferno, poi risorge grazie a un eccezionale Glik: il capitano polacco del Toro firma la sua personalissima doppietta che regala a Ventura la vittoria casalinga (e una bella boccata d’ossigeno) contro il Genoa al secondo ko di fila, che pure era passato con Iago Falque prima dell’intervallo.

Ora occhi puntati su Inter-Lazio: la partita promette altri botti di Natale, il miglior modo per salutare il 2014.


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*