ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Nuoto, meritato relax per Paltrinieri dopo un magico 2014
Nuoto, meritato relax per Paltrinieri dopo un magico 2014

Nuoto, meritato relax per Paltrinieri dopo un magico 2014

Oramai è senza alcun dubbio il numero uno del nuoto azzurro e il 2014 è stato l’anno della sua definitiva consacrazione. Stiamo parlando di Gregorio Paltrinieri, ventenne modenese, straordinario esempio di talento e serietà, che sta tenendo meravigliosamente in alto il nome dell’Italia nel mondo.

Il ragazzo delle Fiamme Oro si è reso protagonista di un autentico exploit che gli ha di fatto permesso di inserirsi tra i grandi del nuoto internazionale: due ori europei ed uno mondiale sono un bottino considerevole, che gli consentono di guardare con fiducia e serenità ai Giochi Olimpici di Rio 2016.

Il primo momento da favola vissuto in questa stagione dall’atleta di Carpi è coinciso con  la rassegna dei Campionati Europei svoltisi a Debrecen, in Ungheria: dominati i suoi 1500 stile libero – stabilendo il nuovo record continentale (14’39″93) – ha fatto sua anche la mezza distanza, soffiando il primato (7’44″’98) al suo connazionale Gabriele Detti.

Poche settimane fa, la soddisfazione di indossare al collo la medaglia più pregiata in una rassegna mondiale: all’appuntamento iridato in vasca corta in scena a Doha, in Qatar, strapazzati tutti gli avversari: il suo 14’16″10 gli permette di lasciarsi alle spalle l’ex campione olimpico Osama Mellouli e gli vale il secondo miglior crono sulla distanza – dietro al mitico australiano Grant Hackett (14’10″00).

La fin troppo facile vittoria ottenuta qualche giorno fa agli Assoluti Invernali è stata l’ultimo sigillo di una stagione entusiasmante, prova della crescita costante di un ragazzo che due anni fa (Londra 2012) era solo quinto sui 1500 e ora è consapevole che sono gli altri a dover temere lui quando si entra in vasca.

Adesso è il momento di riposarsi: sarà necessario recuperare le energie e ricaricare le pile in vista di un biennio che si preannuncia il più importante della sua carriera, con i Campionati del Mondo 2015 a Kazan – attesissima la sfida col cinese Sun Yang – e le Olimpiadi di Rio de janeiro dell’anno seguente.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*