ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Coppa Italia: Milan-Sassuolo apre gli ottavi
Coppa Italia: Milan-Sassuolo apre gli ottavi

Coppa Italia: Milan-Sassuolo apre gli ottavi

C’è aria di Coppa Italia. Stasera Milan-Sassuolo apre il programma degli ottavi di finale, a eliminazione diretta. Previste tra questa e la prossima settimana le otto partite dell’intero turno.

Si comincia stasera con la sfida di San Siro, remake di quella giocata all’Epifania, che aveva visto i neroverdi emiliani sbancare il Meazza con uno storico 1-2 in rimonta al demotivato Milan di Inzaghi.

Ora Superpippo è chiamato a far invertire la rotta alla sua squadra, in un periodo non eccelso. Tante le novità previste in formazione. In porta ci sarà Abbiati, pacchetto difensivo con Abate e De Sciglio sulle fasce e Zapata e Alex al rientro centrali. A centrocampo agiranno Poli, De Jong e Bonaventura. In avanti tridente inedito con Cerci ed El Shaarawy sugli esterni a supportare l’unica punta Pazzini.

Dall’altra parte Di Francesco schiererà i suoi con uno schema speculare, anche qui con un ampio turnover. Polito in porta, difesa con Gazzola, Antei, l’ex Acerbi e Longhi. Linea mediana con Missiroli, Magnanelli e Brighi. Le tre punte saranno Floro Flores, Floccari e Berardi, già mattatore in campionato con il doppio assist che ha mandato in gol i compagni Sansone e Zaza.

Il programma di questa settimana sarà completato da due partite di domani e una giovedì.

Alle 18 il Parma di Donadoni proverà a risalire la china di una stagione finora disastrosa almeno in coppa contro il redivivo Cagliari del duo Zola-Casiraghi, che contro il Cesena è tornato alla vittoria dopo quasi tre mesi.

Alle 21 si disputerà Torino-Lazio: i granata ci arrivano rinfrancati dopo la buona prova contro il Milan, i biancocelesti hanno mostrato nel derby di essere in un ottimo momento di forma.

Chiuderà il programma settimanale la sfida di giovedì alle 21 tra Juventus e Verona. Si prospetta un ampio turnover da ambo le parti, specie tra i bianconeri di Allegri.


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*