ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Tour de France 2015, le wild card
Tour de France 2015, le wild card

Tour de France 2015, le wild card

La Aso (Amaury Sports Association), società organizzatrice del Tour de France, ha ufficialmente annunciato le squadre invitate alla prossima edizione della Grande Boucle. Accanto alle formazioni WorldTour ammesse di diritto, sono cinque i team che hanno ricevuto una wild card che permette loro di prendere parte alla corsa a tappe più importante al mondo: si tratta di Europcar, Cofidis, Bretagne-Séché, Bora Argon 18 e MTN Qhubeka. 

Tre francesi, dunque, a cominciare dalla Europcar che ha già fatto parte della massima serie del ciclismo nell’ultima stagione ed è stata quest’anno retrocessa per soli motivi finanziari. Il team di Jean René Bernadeau potrà quindi contare su un gruppo solido e su leader quali Pierre Rolland, Thomas Voeckler e Bryan Coquard, in grado di ben figurare su ogni tipo di terreno.

Veterana la Cofidis, che potrà quest’anno beneficerà di uno degli astri nascenti degli sprint, Nacer Bouhanni, forte delle tre tappe conquistate al Giro d’Italia 2014. Terza tra le francesi, la Bretagne – Seché.

Due i team stranieri. La Bora Argon 18 ha già preso parte all’ultima edizione sotto la denominazione di NetApp-Endura, mettendosi in evidenza in più occasioni grazie alle prestazioni, tra gli altri, di Leopold Konig (settimo in classifica generale), ora passato alla Sky.

E’ la MTN Qhubeka, tuttavia, la vera novità del lotto delle cinque wild card: l’onerosa campagna acquisti effettuata negli ultimi mesi (sono arrivati, tra gli altri, Boasson Hagen, Bos, Cummings, Farrar, Goss), è valsa il primo invito di un team africano nella storia del Tour de France.

Contemporaneamente la Aso ha svelato anche le squadre invitate alle altre due corse a tappe organizzate, la Parigi – Nizza e il  Giro del Delfinato. Per la Corsa verso il Sole sono state chiamate Bretagne – Séché, Cofidis ed Europcar, mentre la corsa che anticipa la Grande Boucle vedrà al via Bora – Argon 18, MTN – Qhubeka ed ancora Cofidis ed Europcar.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*