ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Australian Open, day 7: Giorgi si arrende a Venus
Australian Open, day 7: Giorgi si arrende a Venus

Australian Open, day 7: Giorgi si arrende a Venus

Si è concluso nella notte italiana il terzo turno degli Australian Open, primo Slam della stagione in corso sui campi in cemento di Melbourne.

Il pubblico italiano era ansioso di assistere al match tra Camila Giorgi e Venus Williams. La Venere nera, a 34 anni compiuti e con lunghe e formidabili stagioni alle spalle, non vuol sentirne di alzare bandiera bianca e, nonostante abbia sofferto non poco contro la ventitreenne maceratese, si è portata a casa il match per 46 76 61.

Che non sia stato un match semplice per la campionessa statunitense lo si evince dal punteggio; e se aggiungiamo che la portacolori azzurra era avanti per 64 42, c’è un po’ d’amaro in bocca per non aver potuto regalare all’Italia una nuova impresa tennistica dopo lo straordinario match di Andreas Seppi contro Roger Federer nella giornata di ieri. Dal canto suo, Giorgi ha ormai la consapevolezza di poter mettere in difficoltà chiunque e di poter ambire a traguardi importanti.

Raggiunge Venus agli ottavi degli Australian Open anche la sorella Serena. Anche per lei un incontro tutt’altro che agevole perché l’avversaria, la ventenne ucraina Elina Svitolina, ha strappato il primo set alla numero uno al mondo, prima di arrendersi per 46 62 60.

In campo maschile, in attesa dell’unico  italiano rimasto in tabellone, Seppi, che sfiderà domani l’astro nascente Nick Kyrgios, è sceso in campo il campione uscente Stanislav Wawrinka, che prosegue la sua marcia senza intoppi, eliminando  il finlandese Jarkko Nieminen in tre set e aspettando ora lo spagnolo Garcia Lopez (Ko il canadese Pospisil).

Viaggia spedito il numero uno Novak Djokovic: eliminato Fernando Verdasco per 63 76 64. Avanti anche Milos Raonic, #8 del seeding, che ha battuto il tedesco Benjamin Becker  – e ora attende Feliciano Lopez, che ha a sua volta estromesso dal torneo Jerzy Janowicz – e Kei Nishikori, che ha avuto la meglio in quattro set dello statunitense Sam Johnson per 67 61 62 63.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*