ULTIME NEWS
Home > Fantacalcio > Fantacalcio: Top&Flop 21esima giornata parte II
Fantacalcio: Top&Flop 21esima giornata parte II

Fantacalcio: Top&Flop 21esima giornata parte II

Passiamo ora ai flop di giornata. L’elenco delle insufficienze di giornata è davvero largo, viste le importanti debacles rimediate da Inter, Lazio, Sampdoria e Parma tutte in trasferta. I giocatori flop hanno fatto tutti registrare 4,5 di media voto: il discrimine adoperato per assegnare le posizioni sono i malus totalizzati nelle partite.

Lo scettro nero di peggiore del turno va infatti a Danilo Cataldi, il giovanissimo centrocampista laziale a cui Pioli ha dato ultimamente fiducia. L’under21 azzurro, insieme al resto della squadra, incappa in una giornata no, chiusa in negativo dalla sfortunatissima autorete del momentaneo 2-0 cesenate. Ha comunque tutto il potenziale per riprendersi. 2,5 magic punti. Sventurato.

Un po’ “meno peggio” sono riusciti a fare i vari Vidic, Gobbi, Silvestre. Non a caso tre difensori delle squadre che hanno incassato le sconfitte peggiori della giornata, rimediando anche un cartellino giallo.

Del difensore serbo ex Manchester si è parlato lungamente: il suo rendimento italiano è nettamente insoddisfacente, e sia i tifosi che Mancini si aspettano molto di più da uno che ha vinto Premier e Champions League. 4 magic punti. Inaccettabile.

Massimo Gobbi ha sofferto tremendamente le incursioni di un Cerci parecchio volitivo; un suo errore ha innescato la ripartenza del 2-1 milanista, e l’esterno di Donadoni non è riuscito nemmeno a proporsi in fase offensiva. 4 magic punti. Storto.

A pari merito con entrambi c’è Matias Silvestre della Sampdoria: la sua squadra ha giocato la peggiore partita stagionale, e il difensore argentino non ne ha azzeccata una, perdendosi Quagliarella Amauri e Bruno Peres in occasione dei loro gol e procurando pure il rigore del 2-0 per la cintura su Glik. 4 magic punti. Rivedibile.

Si sono fermati a 4,5 magic punti altri giocatori: Ledesma della Lazio, Regini e Bergessio della Sampdoria e, ecco la nota più significativa di giornata, ben 4 interisti.

Da Guarin a Kovacic, da Palacio a Podolski, ieri i nerazzurri sono crollati sotto i colpi massacranti di un Sassuolo molto più pimpante e volitivo. È mancata alla squadra di Mancini il mordente e il carattere per riprendere una partita andata presto a rotoli.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*