ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Mondiali Sci Alpino, Super G a Fenninger. Lontane le italiane
Mondiali Sci Alpino, Super G a Fenninger. Lontane le italiane

Mondiali Sci Alpino, Super G a Fenninger. Lontane le italiane

Si è aperto con la prova del Super G femminile il Campionato del Mondo 2015 di Sci Alpino di scena in Colorado, sulle piste di Vail e Beaver Creek. Dopo la partenza rinviata di  mezz’ora a causa del forte vento, gli organizzatori hanno optato per posticipare l’inizio ufficiale della gara alle 19.30, con conseguente abbassamento della partenza più giù rispetto alla collocazione originaria della porta.

La favorita numero uno era lei, la padrona di casa Lindsay Vonn, autentica dominatrice della stagione di Coppa del Mondo in corso di svolgimento. Ad assisterla anche il compagno golfista Tiger Woods, che però non sembra averle portato troppo bene. Con la pressione addosso di chi vede nell’oro l’unico risultato utile, l’americana ha invece chiuso al terzo posto, conquistando una medaglia di bronzo che di certo non può soddisfarla fino in fondo. 1’10″44 il tempo impiegato per percorrere l’intera pista: piuttosto veloce, ma meno di quel 1’10″32 fatto segnare dalla slovena Tina Maze, argento, e soprattutto dall’1’10″29 dell’austriaca Anna Fenninger, che porta così a casa il primo oro della manifestazione.

Solamente tre decimi il divario tra le  prime due classificate, quindici quello tra la prima e la terza, a testimonianza di una gara comunque combattuta in tutte le sue fasi. Sul podio, ad ogni modo, le tre più forti della disciplina, che hanno così confermato di essere un gradino sopra le avversarie: la neocampionessa mondiale vanta già il titolo olimpico nella disciplina a Sochi 2014, la slovena si è imposta nell’ultima edizione di due anni fa, mentre la statunitense ha dalla sua ben ventidue vittorie di specialità.

Lontane dal podio le azzurre: la migliore è stata Elisa Curtoni, decima col tempo di 1’11″97, a 1″68 dalla vincitrice. Poco più indietro Nadia Fanchini, dodicesima a 1″88. Diciottesima Francesca Marsaglia (a 2″33), fuori Daniela Merighetti, scivolata e quindi costretta a rialzarsi.

Domani sarà la volta degli uomini: l’Italia schiererà Christof Innerhofer, Dominik Paris, Werner Heel e Matteo Marsaglia.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*