ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Juventus-Milan: in un sabato qualunque, il Classico italiano
Juventus-Milan: in un sabato qualunque, il Classico italiano

Juventus-Milan: in un sabato qualunque, il Classico italiano

È il big match della 22esima di serie A, un classico del calcio italiano: è Juve-Milan, gara che fino a qualche anno fa sarebbe valsa uno scudetto, e che invece stasera metterà di fronte due squadre dai destini opposti.

I bianconeri ci arrivano dall’alto dei 50 punti in classifica, e sono lanciati verso la conquista del quarto scudetto consecutivo. Le difficoltà della Roma incerottata potrebbero essere un ulteriore stimolo per gli uomini di Allegri a continuare la rincorsa, e provare ad allungare sui giallorossi.

La Juventus giocherà inoltre con tutti i favori del pronostico (eloquenti le quotazioni SNAI per l’incontro) e davanti al pubblico amico dello Stadium, proprio per allungare. Di fronte c’è un Milan che è ancora in fase di convalescenza, ma che resta comunque una squadra enigmatica e difficile da affrontare.

I rossoneri hanno toppato con alcune piccole (Palermo e Atalanta in primis) ma si sono ben comportati negli scontri con le grandi del campionato, strappano un prezioso 0-0 a Roma e addirittura battendo il Napoli a San Siro per 2-0.

Inzaghi potrà contare sui nuovi innesti arrivati di gennaio, soprattutto in difesa: 2 su 4 saranno nuovi nel pacchetto arretrato, composto da Rami a destra, Alex e Paletta centrali e Antonelli a sinistra. Emergenza invece a centrocampo, viste le assenze di De Jong e Montolivo: sarà ballottaggio tra Van Ginkel ed Essien nel ruolo di schermo difensivo, conferme invece per Poli e Muntari. Davanti, vista l’assenza di Destro squalificato, il tecnico rossonero sembra intenzionato a riproporre Menez falso nueve con Cerci (o Honda) e Bonaventura sugli esterni.

In casa bianconera invece i dubbi maggiori di Allegri riguardano la difesa da reinventare: Lichtsteiner è squalificato Caceres – già mattatore in un Milan-Juve del 2012 – salterà la sfida, e l’allenatore livornese è indeciso se puntare su Padoin o lanciare il neoarrivato Sturaro terzino. A centrocampo Vidal è recuperato, e giocherà sulla trequarti supportato dagli altri tre titolarissimi. Davanti c’è abbastanza ottimismo per Tevez, che è in dubbio per un attacco influenzale. Solito ballottaggio tra Morata e Llorente, con l’ex Real favorito.

Juventus (4-3-1-2): Buffon; Padoin, Bonucci, Chiellini, Evra; Pogba, Pirlo, Marchisio; Vidal; Tevez, Morata. A disposizione: Storari, Rubinho, Barzagli, Ogbonna, De Ceglie, Sturaro, Pepe, Pereyra, Coman, Llorente.

Milan (4-3-3): Diego Lopez; Rami, Alex, Paletta, Antonelli; Poli, Essien, Muntari; Cerci, Menez, Bonaventura. A disposizione: Abbiati, Zaccardo, Bocchetti, Albertazzi, Mastalli, Van Ginkel, Suso, Honda, Pazzini.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*