ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Mondiali Sci Alpino, Italia ancora a secco
Mondiali Sci Alpino, Italia ancora a secco

Mondiali Sci Alpino, Italia ancora a secco

Mancano solamente tre prove alla conclusione dell’edizione 2015 dei Campionati del Mondo di Sci Alpino di scena sulle piste statunitensi di Vail e Beaver Creek, ma la nazionale italiana non ha ancora avuto modo di festeggiare: molto deludenti, infatti, le prestazioni degli azzurri protagonisti delle gare svolte finora, mai in grado di inserirsi nelle lotte al vertice per la conquista di un metallo.

Nella giornata di ieri si è disputata la prova del gigante donne. C’era attesa per Federica Brignone, certamente la più in forma della azzurre, uscita però alla prima delle due manches in programma. Aveva provato a far meglio Marta Bassino, iridata della categoria juniores che, dopo un’ottima prima manche conclusa all’ottavo posto, è uscita fuori pista nella seconda, abbandonando così, anche lei, i sogni di gloria. La migliore delle italiane è stata così Nadia Fanchini, che ha colto un sedicesimo posto che non può certo soddisfarla. Ancora più indietro Manuela Moelgg, ventesima e lontanissima dalle migliori.

Per la cronaca la gara è stata vinta da Anna Fenninger, al secondo oro della manifestazione dopo la gara inaugurale del Super G. Una doppietta che la rende, dunque, la regina dei Mondiali, alla pari con la slovena Tina Maze – anche per lei due ori – che ieri ha dovuto accontentarsi della quinta piazza, complice alcune sbavature nella prima discesa.

Tre gare alla fine, dunque, come già abbiamo accennato. Questa sera è la volta dei gigantisti. L’Italia schiera quattro atleti, ma è difficile pensare ad un’impresa in una specialità che,  per tutta la stagione, non ci ha regalato alcuna soddisfazione. Roberto Nani, Davide SimoncelliGiovanni Borsotti e Florian Eisath proveranno a vendere comunque cara la pelle ai loro avversari.

Si chiuderà, infine, con le due prove del weekend dello slalom: sarà quella l’ultima occasione di cancellare quello zero nella tabella delle medaglie che sarebbe un risultato molto negativo, specie dopo la buona stagione in Coppa del Mondo disputata.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*