ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Mondiali sci nordico: Pittin, storico argento nella combinata nordica
Mondiali sci nordico: Pittin, storico argento nella combinata nordica

Mondiali sci nordico: Pittin, storico argento nella combinata nordica

Prima medaglia italiana ai Campionati Mondiali di sci nordico in corso di svolgimento a Falun, in Svezia. A portarla a casa è Alessandro Pittin, che conquista uno storico argento nella combinata nordica, specialità Gundersen HS100/10 km.

Difendersi nel salto, attaccare nella 10 km: era questo l’imperativo sin dal mattino del ventiquattrenne di Tolmezzo per provare a conquistare quella medaglia iridata che insistentemente insegue dal bronzo di Vancouver 2010. Detto fatto. La prova di salto – rinviata di tre ore a causa di forti raffiche di vento – non è la sua specialità ed infatti Pittin ottiene soltanto la quattordicesima misura, che lo costringe a partire con mezzo minuti di ritardo dai primi, da quel Eric Frenzel, in particolare, che coi 99 metri saltati sembra mettere già il sigillo su una medaglia. Nulla risulta compromesso, tuttavia.

Nella prova di fondo, infatti, l’azzurro non teme confronto con gli avversari e dimostra di essere una spanna sopra gli altri, conducendo la gara in modo autorevole e deciso. Rimonta il gap iniziale in men che non si dica, agguanta i primi e prova più volte a superarli. Solo il tedesco Johannes Ridzek riesce a stargli in scia, fino ad oltrepassarlo sulla linea del traguardo. E’ comunque un argento che soddisfa l’atleta italiano, anche se l’impressione che abbiamo colto è che avrebbe potuto essere un metallo ancor più pregiato. Il bronzo è per il francese Lamy Chappuis, che lascia già dal podio il dominatore del salto Frenzel.

Bene gli altri italiani: 12° Lukas Runggaldier a 1’02”, 22° Samuel Costa a 1’44” e 24° Armin Bauer a 1’45”.

Un risultato storico, ad ogni modo, perché si tratta della prima medaglia conquistata dall‘Italia nella combinata nordica in una rassegna iridata. Una medaglia che è una grande iniezione di fiducia per tutto il movimento azzurro e per le prossime gare di Falun 2015.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*