ULTIME NEWS
Home > Calcio Estero > Liga: aspettando il Real, oggi giocano Barca e Atletico
Liga: aspettando il Real, oggi giocano Barca e Atletico

Liga: aspettando il Real, oggi giocano Barca e Atletico

Tra oggi e domani si disputa la 24giornata della Liga spagnola. Impegnate tutte le grandi di Spagna, con le due madrilene e il Barcellona impegnate nella corsa al titolo.

In realtà, il programma è iniziato ieri con la sfida tra le due ‘piccole’ delle due città iberiche più importanti, Madrid e Barcellona: la partita tra Getafe ed Espanyol è finita 2-1, con le reti dei padroni di casa di Sarabìa al 33’ e Alvaro Vazquez al 57’ e l’inutile gol ospite di Arbilla all’89’. Con questa vittoria Los Azulones, squadra dell’area metropolitana di Madrid, si toglie momentaneamente dal pantano della zona calda della classifica e arriva a 26 punti, a tre lunghezze proprio dai catalani.

Oggi pomeriggio, tra le altre, impegnate in ordine progressivo la seconda la quarta e la terza forza del campionato. Il Barcellona, che in settimana ha intitolato il campo di allenamento al compianto Tito Villanova, gioca in casa contro il Malaga, settimo in classifica. Al posto di Neymar dovrebbe esserci Pedro in attacco.

Alle 18 impegno sulla carta semplice per il Valencia impegnato in trasferta contro il fanalino di coda Cordoba. I Taronges dell’allenatore portoghese Nuno Espirito Santo non hanno intenzione di perdere il treno per l’Europa che conta: in avanti la coppia Negredo-Piatti, con Nico Parejo capocannoniere della squadra a otto gol stagionali.

Più agevole la sfida delle 20 che l’Atletico giocherà tra le mura amiche del Calderòn contro l’Almeria. I colchoneros di Simeone si sono rilanciati anche nella Liga schiantando il Real nel derby della capitale: l’obiettivo è prepararsi per bene alla sfida Champions di mercoledì a Leverkusen. Confermato Niguez, dopo il bellissimo gol in rovesciata ai blancos. El Cholo si tiene stretto il talismano.

E tutti, là davanti, sognano lo sgambetto del modesto Elche al Real Madrid, nel posticipo delle 21 di domani.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*