ULTIME NEWS
Home > Fantacalcio > Fantacalcio, ecco i Flop della 24esima giornata
Fantacalcio, ecco i Flop della 24esima giornata

Fantacalcio, ecco i Flop della 24esima giornata

Non sono stati pochi, i giocatori a finire la giornata con una media voto decisamente insufficiente. Almeno 5 i voti inferiori o uguali al 4,5.

La palma di peggiore la rimedia però Dries Mertens (4) che, subentrato al 66’, ha fatto durare appena cinque minuti la sua permanenza in campo. Su una ripartenza palla al piede del Sassuolo il belga ha rifilato un calcione incomprensibile e ingiustificabile a Missiroli proprio sotto gli occhi dell’arbitro: fallo e rosso diretto.

L’ex PSV sta avendo poco spazio quest’anno, e risente forse della mancanza di fiducia da parte di Benitez. 3 magic punti. Nervoso.

Poco più su, al secondo posto ex aequo, ben tre giocatori, tutti e tre ammoniti e con una media di 4,5. A cominciare da Mauricio della Lazio, peggiore in campo in una partita equilibrata che ha testimoniato ancora la validità dell’attacco rosanero; il neoacquisto portoghese ha sofferto le frequenti incursioni di Dybala e soci, mostrandosi insicuro. 4 magic punti. Rimandato.

C’è poi Carlos Carbonero del Cesena che, entrato nella ripresa contro il Milan, ha fatto sfracelli in senso negativo. Poco lavoro in interdizione, zero propositiva: per il centrocampista in prestito dal River Plate San Siro non era proprio il palcoscenico da calcare per dimostrare la sua qualità. E in Romagna aleggia la puzza del bidone. 4 magic punti. Debole.

Infine ecco Facundo Roncaglia del Genoa, autore ieri del gravissimo errore in fase di alleggerimento che ha dato il là al gol di Eder, quello dell’immediato pareggio della Doria dopo il vantaggio del Grifone. Uno svarione che ha segnato decisamente l’andamento della partita. Non nuovo a colpi del genere, l’ex difensore della Fiorentina. 4 magic punti. Distratto.

Nella parte più bassa del podio ecco spuntare il nome di Gervinho: un’assoluta novità, da questa parte della classifica, visto che l’ivoriano ci aveva ben abituato ad essere tra i Top.

La sua comparsa qui la dice lunga sul momentaccio della Roma, che da gennaio a oggi ha raccolto appena 2 vittorie su 8 gare: colpa, anche, del declino atletico dell’attaccante ex Arsenal, tornato con la pancia piena e le gambe scariche dalla Coppa d’Africa vinta in Guinea. 4,5 magic punti. Impalpabile.


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*