ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie B > Serie B: la 28esima è la riscossa delle piccole
Serie B: la 28esima è la riscossa delle piccole

Serie B: la 28esima è la riscossa delle piccole

Avanti frenano tutte, tranne il Frosinone, e in coda sono in tante a sorridere. Questa, la sintesi della 28esima di serie B.

Il Carpi non approfitta della sconfitta del Bologna in casa col Vicenza (0-2 giocata ieri) e incappa nel quarto pareggio consecutivo ad occhiali: in trasferta, contro la Pro Vercelli finisce 0-0: l’assenza di bomber Mbakogu si sente più che mai, nella squadra di Castori, che ha perso lo smalto che l’ha portata al primo posto.

Dietro, rallentano più o meno tutte, a iniziare dall’Avellino che dopo 4 vittorie di fila si ferma sull’1-1 al Partenio contro la tosta Ternana di Tesser. I gol portano la firma di Castaldo su rig. al 25’ (14esimo gol in stagione per il bomber campano) e dell’uruguagio Avenatti al 35’.

Ora, dietro agli irpini, rispunta il Frosinone, che a Catania prima va sotto per il gol di Castro al 45’ e poi risorge con Dionisi al 57’ e Daniel Ciofani al 66’: 1-2 il finale. I rossoazzurri etnei risprofondano di nuovo verso la Lega Pro, la cura Marcolin si è interrotta. Una bella boccata d’ossigeno invece per gli uomini di Stellone, che si rilanciano in zona play off.

Il Livorno di Gelain inciampa di nuovo per 1-0, contro il fanalino di coda Crotone. A decidere la partita bruttina dello Scida ci pensa Ciano con un’invenzione al 20’. I calabresi ora non sono più da soli all’ultimo posto, dove ci sono proprio il Catania e il Varese.

La squadra di Bettinelli perde il derby salvezza contro il Brescia di Alessandro Calori: l’1-2 è firmato da Benali al 5’, pareggio di Borghese al 25’, gol decisivo di Quaggiotto al 74’ per le Rondinelle. I biancoblù tornano invece a respirare.

A quota 39 ora c’è un bel trio: Perugia, Spezia e Pescara. Le prime due si sono affrontate nello scontro diretto del Curi, che ha sorriso agli uomini di Camplone: 2-1 per il Grifone che batte i bianconeri con gol tutti suoi. Nel senso che le firme sono di Verre al 38’, dell’ex Ardemagni al 45’ e di Goldaniga che al 53’ regala l’autorete del definitivo 2-1. È la terza vittoria consecutiva per gli umbri.

Si diceva del Pescara. La squadra di Baroni sbanca Chiavari con un perentorio 2-5 sull’Entella. Il primo tempo si era chiuso 1-3 per gli abruzzesi: mattatore di giornata “Il Sindaco” Sansovini, ex di giornata, che tra 12’ e 14’ firma i primi due gol della sua giornata; Lanini accorcia al 19’ ma Bjarnason al 47’ ristabilisce le distanze. Nel secondo tempo ancora Sansovini al 63’ firma la beffarda tripletta dell’ex, Melchiorri fa 4-2 al 69’ e Masucci segna l’inutile gol della bandiera all’81.

L’altra squadra abruzzese, il Lanciano, si fa fermare in casa dal Cittadella con un 2-2 aperto e spettacolare. Succede tutto nel primo tempo: vantaggio ospite con Sgrigna su rig. al 3’, sorpasso frentano con Piccolo e Thiam tra 19’ e 25’, e gol finale di Stanco al 35’.

Si rivede a centro classifica anche il Bari di Nicola, che batte meritatamente 0-1 un Modena in piena crisi. Il gol che fa scricchiolare la panchina di Novellino è di Kingsley Boateng, fratello dell’ex milanista Kevin Prince. Sconforto e rabbia tra i tifosi modenesi.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*