ULTIME NEWS
Home > Calcio Estero > Liga, il Real va a Bilbao. Domani Barca-Rayo
Liga, il Real va a Bilbao. Domani Barca-Rayo

Liga, il Real va a Bilbao. Domani Barca-Rayo

La 26esima di Liga si apre con la grande domanda: riuscirà il Real Madrid a dare lo strappo decisivo e allungare sul Barcellona inseguitore, oppure il dualismo continuerà dopo che la scorsa domenica il distacco si è accorciato?

La giornata, in verità, è iniziata con l’anticipo di ieri tra Levante ed Eibar: hanno vinto i padroni di casa 2-1 in rimonta, dopo il vantaggio basco di Saùl al 55’, con i gol di David Barral al 65’ e il sorpasso di Kalu Uche appena due minuti dopo. L’italiano Piovaccari, in forza all’Eibar, ha disputato gli ultimi venti minuti della gara.

Il programma sta continuando proprio in questi minuti: Deportivo La Coruna e Siviglia sono attualmente ferme sull’1-1 Oriol Riera al 28’ e Vitolo al 33’).

Tornando al discorso sul vertice del campionato, il Real ha oggi la possibilità di allungare momentaneamente a +5 sui blaugrana, ma dovrà passare prima al San Mames di Bilbao: l’Athletic tra le mura amiche si dimostra sempre un osso duro, e Ancelotti e soci partono già avvertiti

I baschi sono con l’umore a mille dopo aver centrato la storica finale di Copa del Rey battendo in settimana 0-2 l’Espanyol. Il tecnico Valverde dovrà però fare a meno di San Jose squalificato e gli infortunati Bustinza e Iturraspe, ma conta sulla proverbiale garra dei suoi.

Il Real dal canto suo sa di non potersi permettere altri passi falsi come quello di domenica scorsa contro il Villarreal, e tornare da Bilbao con l’intera posta in gioco vorrebbe dire potersi concentrare meglio sul ritorno in Champions contro lo Schalke, in programma martedì 10. Ancelotti non avrà a disposizione Sergio Ramos, James Rodriguez e Luka Modric.

La più diretta inseguitrice, il Barcellona, se la vedrà in casa con la squadra minore di Madrid, il Rayo Vallecano: un impegno apparentemente alla portata per gli uomini di Luis Enrique, che vengono anche dalla conquista della finale di Copa del Rey. Il tecnico azulgrana mette in allarme dai facili trionfalismi, e si prepara a una gara comunque complicata.

Tra le fila dei catalani, Neymar arriva oggi al sesto anno da professionista, ma non farà parte dell’undici titolare causa squalifica. Fuori anche Busquets infortunato. Ai loro posti pronti Mascherano e Pedro. Messi e soci vogliono però risollevarsi in casa dopo il brutto scivolone col Malaga di due settimane fa.

Il Rayo Vallecano ha vinto due volte nelle ultime due partite casalinghe, ma in trasferta ha perso le ultime tre. E dopo il successo di ieri il Levante è lontano appena 3 lunghezze dalla squadra di Paco Jemez, che non può distrarsi più di tanto.

L’Atletico Madrid gioca invece lo scontro diretto col Valencia: i valenciani sono ad appena un punto di distacco dalla squadra di Simeone. La sfida rischia di trasformarsi in un ultimatum per l’Europa che conta.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*