ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie B: vincono le prime due, il Livorno risorge
Serie B: vincono le prime due, il Livorno risorge

Serie B: vincono le prime due, il Livorno risorge

In attesa del posticipo Virtus Entella-Cittadella, si è giocata oggi gran parte della 30esima giornata di Serie B. Primo risultato: modenesi-laziali 2-0. No, non siamo impazziti, ma è uno degli esiti più curiosi di giornata.

Merito innanzitutto del Carpi capolista, che con un gol di Di Gaudio sbanca il Francioni di Latina 0-1 e si riprende la vittoria anche fuori casa. Alla banda Castori basta l’unico tiro in porta di tutta la partita per portare a casa l’intera posta e infliggere a Iuliano la prima sconfitta interna della sua gestione.

L’altra squadra modenese, l’antesignana Modena, vince anch’essa 1-0 regolando al Braglia il Frosinone di Stellone. Il gol decisivo è di Garritano al 46’ p.t. Si ferma dopo tre vittorie di fila la striscia positiva dei ciociari, mentre per gli emiliani la cura Melotti-Pavan funziona alla grande: due vittorie in appena 5 giorni, e zona retrocessione allontanata.

La seconda forza del campionato, il Bologna, prima vede le streghe a Varese e poi risorge vincendo 1-3. I rossoblù allungano sulle più dirette inseguitrici, dopo aver chiuso il primo tempo sotto per il gol varesino di Corti al 45’. Nella ripresa, Cacia accende i motori e piazza il sorpasso tra 60’ e 65’ (sale a 7 gol il bottino personale del bomber contro il Varese, in 8 precedenti). Sigilla la gara Sansone all’82’.

Al terzo posto sale ora l’Avellino che, dopo la sconfitta di martedì col Carpi, regola 2-0 il Bari: i gol sono di D’Angelo al 24’ e Trotta all’84’. Gli irpini si risollevano così immediatamente, e continuano a sognare un posto al sole.

I campani scavalcano in un sol colpo il Frosinone e il Vicenza, che contro il Pescara agguanta il pari proprio nel finale. Il 2-2 è frutto di quattro reti segnate tutto nel secondo tempo: i biancoazzurri vanno due volte in vantaggio, con Melchiorri al 58’ e con Brugman all’81’, ma per due volte si fanno riprendere, prima con l’autogol di Fiorillo al 66’ e poi col pari beffa di bomber Cocco al 91’.

Per i biancorossi secondo pari consecutivo, dopo quello ottenuto col Lanciano. La squadra di D’Aversa pareggia 0-0 nell’insidiosa trasferta di Perugia, in una partita avara di emozioni.

Vince e convince invece il Livorno, che schianta la Ternana 3-1 e riacquista speranze in chiave promozione. Eppure gli amaranto erano andati sotto con Ceravolo al 9’; poi la reazione in grande stile è firmata da Luci al 28’, Siligardi al 35’ e Appelt Pires al 73’. I toscani interrompono una serie di 3 gare senza vittorie e Gelain salva così la panchina.

In zona salvezza, grande colpo di reni del Crotone, che fatica tantissimo ma alla fine piega il Trapani 1-0: il gol decisivo è del siciliano Torregrossa al 70’, che aveva già segnato all’altra squadra sicula, il Catania.

Proprio i rossoazzurri pareggiano in casa contro uno Spezia orgoglioso: al Massimino la sfida coda-testa finisce 2-2. Vantaggio di Maniero al 50’ (terzo gol coi siciliani), sorpasso ligure firmato Datkovic al 69’ e Migliore all’89’, pareggio definitivo di Calaiò al 91’. È un pari che alla squadra di Marcolin serve a poco.

Così come smuove poco nella classifica di entrambe lo 0-0 del Piola tra Pro Vercelli e Brescia. Continua l’astinenza dei piemontesi, che non vincono ormai da dicembre.


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*