ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Un Napoli sprecone, un Inter immortale.
Un Napoli sprecone, un Inter immortale.

Un Napoli sprecone, un Inter immortale.

Ieri sera nel “caldissimo” stadio del San Paolo, il Napoli ha ospitato l’Inter per la ventiseiesima giornata della Seria A. I padroni di casa sono quarti con 45 punti, dietro la Roma a quota 50 con una gara giocata in più. Per questo motivo gli uomini di Mister Benitez, portando a casa i 3 punti ridurrebbero la distanza dal terzo posto a sole due lunghezze.

L’Inter invece dopo le tre vittorie consecutive, interrotte dalla brutta sconfitta interna contro la Fiorentina, è a caccia non solo di punti, ma anche di conferme di una identità di squadra ritrovata.

Al fischio d’inizio il Napoli parte subito forte e passano solo 7 minuti per arrivare alla prima emozione della gara quando tra i piedi di Higuain passa la palla del vantaggio, che però il “Pepita” spreca calciando male e consentendo ad Handanovic di deviare in angolo.

Al 14′ è sempre il bomber dei partenopei ad essere pericoloso, ma anche questa volta nonostante l’ottimo passaggio di Mertens, Higuain non inquadra lo specchio della porta. Il Napoli continua a pressare e l’Inter non può far altro che difendere e accennare ad una flebile reazione.

Al 21′ Higuain riceve un altro splendido passaggio, questa volta il suo tiro è perfetto ma altrettanto perfetta è la risposta dell’estremo difensore interista Handanovic che respinge la conclusione. Al 32′ nuova occasione per Higuain servito nuovamente da Mertens, ma l’argentino spara alto sopra la traversa. Il “Pepita” è in serata decisamente No, impreciso e poco lucido sotto porta.

Il primo tempo termina 0-0, con l’Inter pericola sola in un paio di circostanze prima con Palacio e poi con Shaqiri, che però non incidono.

Inizia il secondo tempo, Mancini inverte Santon con D’Ambrosio ma passano pochi minuti e il Napoli si porta in vantaggio : Henrique crossa in area e Hamsik ci metta la testa battendo Handanovic e siglando la rete dell’1-0.

L’Inter prova a reagire ma il Napoli continua con il suo atteggiamento aggressivo e pressante. Al 63′ Hamsik libera ottimamente Higuain che con un splendido destro a giro da fuori area sigla la rete del 2-0, facendosi perdonare gli errori del primo tempo.

Il Napoli, come gli è già successo troppe volte in questo campionato, crede di avere già la gara in tasca e abbassa la guardia. L’Inter si dimostra per l’ennesima volta come l’erba cattiva che non muore mai e prima con Palacio, poi con Icardi ( su rigore), sigle le reti del pareggio.

I partenopei sprecano l’occasione di avvicinarsi alla Roma che resta a +4. L’Inter torna a casa con un punto preziosissimo ma con la consapevolezza che contro il Wolfsburg in Europa League, ci vorrà tutto un altro atteggiamento.

Loading...

About Angelo Corrente

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*