ULTIME NEWS
Home > Calcio Estero > Liga: il Barca va con Messi, Atletico ancora pari
Liga: il Barca va con Messi, Atletico ancora pari

Liga: il Barca va con Messi, Atletico ancora pari

Il Barcellona vola sempre più in vetta alla Liga e, in attesa del posticipo del Bernabeu tra Real e Levante, si garantisce la possibilità di arrivare al Clasico del prossimo sabato da prima della classe.

La vittima di turno stavolta è la squadra basca dell’Eibar, costretta ad arrendersi di fronte a sua maestà Leo Messi: con un gol per tempo, la Pulce torna grande realizzando il sesto gol nelle ultime quattro partite tra Liga e Copa del Rey, il 17esimo del 2015.

Senza Dani Alves e Jordi Alba, e con la coppia Rafinha-Sergi Roberto che a centrocampo fa rifiatare la coppia d’assi Xavi-Iniesta, la squadra di Luis Enrique, pur senza esagerare e anzi con qualche sbavatura, non va mai in bambola contro l’Eibar, reduce da sette k.o. di fila.

I baschi all’inizio ci provano, ma il divario è troppo grande e alla mezz’ora i blaugrana vanno in vantaggio su calcio di rigore proprio con Messi, che poco prima aveva saltato ben quattro avversari con una straordinaria giocata lungo la fascia destra.

Il raddoppio arriva poi nella ripresa, al 54’, con un altro show dell’argentino: colpo di testa in tuffo su calcio d’angolo. Poi comincia il viavai di cambi: Luis Enrique ritiene di dover gestire le energie in vista della sfida di Champions di mercoledì col City. L’Eibar prova almeno a salvare l’onore col subentrato Piovaccari, che al 90’ coglie la traversa, ma non c’è niente da fare: la sentenza Messi colpisce ancora.

L’Atletico Madrid invece stecca ancora, e si deve accontentare del terzo pareggio consecutivo: i colchoneros sono ora quarti, scavalcati pure dal Valencia vittorioso nell’anticipo col Deportivo La Coruna. Al Cornellà di Barcellona contro l’Espanyol finisce 0-0: ridotte al lumicino le speranze di rientrare nella corsa al titolo.

Nonostante un buon primo tempo condito da varie occasioni, la banda del Cholo Simeone fatica a trovare la via del gol, anche per colpa del rosso diretto rimediato da Miranda prima dell’intervallo. Nella ripresa i biancorossi ci riprovano, ma prima Raul Garcia al 79’ spreca malamente poi Arda Turan in due mischie non centra lo specchio.

Tutto da rifare, insomma: e i segnali in chiave Champions – martedì c’è il Bayer – non sono certo tra i più confortanti per il tecnico argentino. Se poi stasera gli odiati cugini del Real dovessero vincere, l’Atletico abbandonerebbe quasi del tutto le velleità scudetto.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*