ULTIME NEWS
Home > Coppe Europee > Europa League > Europa League: Dinamo Kiev-Fiorentina e Wolfsburg-Napoli. Precedenti e statistiche
Europa League: Dinamo Kiev-Fiorentina e Wolfsburg-Napoli. Precedenti e statistiche

Europa League: Dinamo Kiev-Fiorentina e Wolfsburg-Napoli. Precedenti e statistiche

Un sorteggio non di certo favorevole per le due squadre italiane impegnate in Europa League, Fiorentina e Napoli. Dopo aver eliminato la Roma, la Fiorentina se la vedrà nei quarti contro gli ucraini della Dinamo Kiev, mentre il Napoli si troverà di fronte i tedeschi del Wolfsburg, proprio la squadra che negli ottavi ha eliminato l’Inter.

Ecco di seguito il programma dei quarti, con l’andata in programma il 16 aprile mentre il ritorno il 23 aprile:

Siviglia – Zenit: andata 21.05; ritorno ore 18
Dnipro – Bruges: andata ore 21.05; ritorno ore 21.05
Dinamo Kiev – Fiorentina: andata ore 21.05; ritorno ore 21.05
Wolfsburg – Napoli: andata ore 21.05; ritorno ore 21.05

Ecco il tweet dopo il sorteggio, da parte del tecnico del Napoli, Rafa Benitez:

#Benitez: contro il Wolfsburg una sfida avvincente, abbiamo fiducia in noi stessi e vogliamo andare avanti anche se sappiamo sarà difficile
— Official SSC Napoli (@sscnapoli) 20 Marzo 2015

Per quanto riguarda le statistiche ed i precedenti, il Wolfsburg e il Napoli si incontrano per la prima volta nelle coppe europee.

Il Wolfsburg nella fase a gironi di Europa League in 6 gare ha totalizzato un bilancio di 3 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte. Nei sedicesimi di finale i tedeschi hanno battuto lo Sporting Lisbona 2-0 all’andata in Germania e pareggiato 0-0 in Portogallo al ritorno. Negli ottavi di finale, il recentissimo successo sull’Inter.

Per quanto riguarda l’avversaria della Fiorentina, la Dinamo Kiev nella fase a gironi di Europa League ha registrato 5 vittorie ed 1 sconfitta. Nei sedicesimi di finale ha eliminato il Guingamp ( 1-2 in Francia e 3-1 in casa). Agli ottavi di finale ha avuto la meglio sull’Everton, perdendo 1-2 in Inghilterra ma vincendo 5-2 in casa.


About Alessandro Mancuso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*